mercoledì 26 dicembre 2012

Il Presepe di Castiglione: quando la semplicità diventa arte.



Di Andrea Donati

A Natale, puntualmente viene aperto al pubblico, nella chiesa parrocchiale San Lorenzo di Castiglione dei Pepoli, il Presepe vivente, composto da figure che riproducono persone e luoghi di Castiglione dei Pepoli.



Tutti gli anni si arricchisce di nuovi elementi, pazientemente composti, da un gruppo di appassionati castiglionesi, tra i quali l’artista Adolfo Bondi, artigiano, che compone anche fontane artistiche artigianali (Youtube https://www.youtube.com/watch?v=vc49SyIsX14).




Quest’anno, il Presepe si è arricchito di nuovi elementi, composti anche con scaglie di pietra vera, che vanno da “La scadora” a “La torretta” a “Al Palazzo del Comune” e “Il fabbro, con dizioni in dialetto “Castionese”. Un appuntamento da non perdere.












1 commento:

Fernando Da Re ha detto...

Quando vedo queste opere mi prende l'invidia per non essere mai stato capace di costruirne uno con le mie mani (nonostante sia di mani buone). O forse non sono mai stato in grado di idearlo e progettarlo. Comunque ragazzi molto bravi.

http://www.ciaobici.it