martedì 6 dicembre 2016

Marzabotto. Festa dell'Immacolata con il coro Gospel.

Cinzia Lolli, della Proloco Marzabotto, ricorda che giovedì prossimo, 8 dicembre alle 18, la Chiesa Parrocchiale SS. Giuseppe e Carlo di Marzabotto, ospita un concerto del coro Gospel .


Sasso Marconi. Premiati gli studenti più meritevoli e festa per i ragazzi che hanno dedicato un po' delle vacanze estive al volontariato.



Premiati gli studenti delle scuole medie di Sasso Marconi che si sono distinti per i risultati ottenuti nell’anno scolastico 2015/16.
A ricevere il riconoscimento sono stati i ragazzi usciti dalla Scuola media con il massimo dei voti (“10” e “10 e lode”) e gli studenti che si sono segnalati per il percorso positivo di crescita personale registrato nel triennio di studi.   
 

Undici sono dell’Istituto Comprensivo di Borgonuovo (Dario Boldrini, Giulia Di Santi, Giulia Dissette, Valentina Lolli, Stefano Righi, Valentina Rimondi, Elena Tassinari, Gemma Toschi, Sara Giuliani, Lucia Bianchini e Giorgia Venturi) e tredici dell’Istituto Comprensivo del capoluogo (Samuel Benassi, Michael Niko Cambareri, Margherita Della Penna, Caterina Giacometti, Irene Melchioni, Luca Piccinelli, Sara Puglioli, Lucia Venturi, Francesco Veschi, Kalana Mathara Dissapathige, Tobia Beccari, Chiara Cavazza e Ilaria Chiusaroli).

Gli studenti sono stati accolti nella Sala Consiliare del Municipio dall’Assessore all’Istruzione Marilena Lenzi e dalla Direttrice della filiale Emil Banca ( sponsor del premio) di Sasso Marconi Oriella Zerbini, che si sono complimentati con i ragazzi per i brillanti risultati ottenuti.

Nell'occasione è stato assegnato anche il premio letterario dedicato ad Alfredo Finelli: si tratta di un concorso riservato alle scuole medie del territorio, che intende stimolare la passione per la letteratura e la scrittura degli studenti delle classi seconde. A vincere l'edizione 2016, per il miglior elaborato realizzato sul tema "La raccolta fotografica della mia vita", è stata Tania Mantellassi dell'Istituto Comprensivo di Borgonuovo, mentre alla classe di Chiara è andato un premio in denaro, utilizzato per l'acquisto di libri e materiale didattico.

Grande entusiasmo nella Sala Consiliare anche mercoledì 30 novembre scorso quando si è svolto anche l'evento conclusivo del progetto di
volontariato estivo promosso dall'Amministrazione comunale, per festeggiare i ragazzi che durante l'estate hanno svolto volontariato presso le associazioni locali attive nel terzo settore: i giovani volontari hanno ricevuto un attestato a ricordo di questa significativa esperienza, mentre le associazioni hanno delineato un bilancio dell'attività svolta durante l'estate.  Questa esperienza, che ha coinvolto una settantina di ragazzi tra i 14 e i 18 anni, rappresenta una sorta di modello virtuoso per dare opportunità formative ai giovani cittadini: "Il lavoro delle associazioni e il supporto dei volontari - ha commentato l'assessore Marilena Lenzi -, rappresentano una straordinaria risorsa per il territorio ma anche una opportunità formativa che collega la scuola con la comunità in cui si vive. Ringrazio ragazzi e associazioni perchè sono il nostro PIL, facilmente misurabile, orientato al futuro e alla condivisione".

Canone: chi non ha la tv, lo dica! Per l’esenzione, meglio anticiparsi

Segnalato
 
È on line il modello per la dichiarazione sostitutiva che i contribuenti devono trasmettere per evitare l’addebito nella bolletta della luce. In alternativa, invio in plico raccomandato
Chi è titolare di un’utenza elettrica residenziale, ma non possiede alcun apparecchio televisivo, ha tempo fino al 31 gennaio 2017 per presentare all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di non detenzione e acquisire l’esenzione per l’intero anno. Tuttavia, per scongiurare l’addebito di gennaio (con conseguente necessità di richiedere successivamente il rimborso), conviene agire prima, entro la fine di dicembre ovvero entro il 20 del mese, se la comunicazione non avviene in via telematica.

Infatti, la Stabilità 2016 (legge 208/2015) ha disposto, a partire da quest’anno, la presunzione di possesso della tv in presenza di utenza elettrica nella dimora di residenza anagrafica, con “automatico” addebito del canone nella relativa bolletta, in dieci rate, a partire da gennaio.
Per superare tale presunzione ed evitare l’inserimento del canone nella bolletta della luce, occorre produrre una dichiarazione sostitutiva in cui si attesta di non detenere televisori (né il diretto interessato né altro componente della famiglia anagrafica) in alcuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di un’utenza elettrica.

A questo scopo, sui siti dell’Agenzia delle Entrate e della Rai, è disponibile un
modello ad hoc, che può essere presentato direttamente dal contribuente (o da un suo eventuale erede) – ovvero rivolgendosi a un intermediario abilitato (Caf o professionista) – utilizzando, tramite le consuete credenziali per i servizi telematici Fisconline o Entratel, l’apposita applicazione web presente sul sito delle Entrate.
Chi non può avvalersi della modalità telematica può inviare il modello, insieme a un valido documento di riconoscimento, tramite servizio postale in plico raccomandato senza busta, all’indirizzo: Agenzia delle Entrate - Ufficio di Torino 1, S.A.T.
Sportello abbonamenti tv – Casella postale 22 – 10121 Torino.

Poiché, come anticipato, la prima rata per il 2017 scatta già dal prossimo mese di gennaio, è opportuno presentare la dichiarazione sostitutiva il prima possibile, in modo da evitare l’addebito relativo a gennaio ed essere poi costretti a richiedere la restituzione dell’importo pagato e non dovuto.
Pertanto, benché il termine ultimo per la dichiarazione di non detenzione finalizzata all’esenzione per l’intero 2017 sia fissato al 31 gennaio, è consigliabile anticiparsi e provvedere entro fine mese, se ci si avvale della procedura
online, ovvero entro il 20 dicembre, se la presentazione avviene tramite posta.

Ricordiamo, infine, che la dichiarazione – la quale, se non veritiera, comporta sanzioni anche penali – ha validità annuale; di conseguenza, se persistono i necessari requisiti, deve essere presentata ogni dodici mesi.

Ulteriori approfondimenti sono consultabili nella
sezione dedicata al canone tv, sui siti dell’Agenzia delle Entrate e della Rai. 
 
r.fo.

lunedì 5 dicembre 2016

Casalecchio di Reno. Sorpreso a rubare, si lancia dal balcone e finisce in ospedale.



Da Bologna Today

Era andata a votare e al ritorno a casa ha sentito dei rumori e trovato un ladro in azione. 
E' accaduto ieri a Casalecchio, al secondo piano di una palazzina all'angolo tra via Marcovigi e via Cavour.
La proprietaria ha sorpreso il topo d'appartamento che aveva forzato una porta-finestra e si era introdotto all'interno. Vistosi scoperto, l'uomo un cittadino albanese di 36 anni, è uscito sul terrazzo ed è saltato giù. 
La donna lo ha visto in cortile e ha avvertito i carabinieri che lo hanno arrestato. Sul posto è arrivata anche un'ambulanza del 118 che lo ha trasportato al maggiore per una frattura al bacino. 

Il marrone biondo dell'Appennino bolognese conquista la Svizzera.

di Renzo Panzacchi
presidente del Consorzio Castanicoltori Bolognesi.

Il Marrone Biondo è 'ospite d'onore' della bellissima città Svizzera di Montreaux fino al 24 dicembre. La cittadina, situata sulla riva nord del lago di Ginevra, organizza ogni anno “Montreaux Noel”, il più grande mercatino Natalizio d’Europa, che richiama decine di migliaia di visitatori da tutto il mondo.
 

Montreaux Noel offre ai visitatori un fronte di due chilometri e mezzo di chalet espositivi colmi di prodotti di ogni tipo e ogni anno ospita un paese straniero, che quest’anno è l’Italia.
Alcuni soci del Consorzio Castanicoltori dell’Appennino Bolognese hanno coraggiosamente deciso di partecipare a questo grande evento internazionale portando a Montreaux il Marrone Biondo e tanti altri prodotti dell’Appennino.
Si tratta delle Aziende agricole “Il Casone” di Lorenzini Luigi e Sandra Battacchi (di Monghidoro) e Giulio Buganè (di Loiano) che insieme alle rispettive famiglie si alterneranno fino alla vigilia di Natale.
Non è stato facile superare le infinite richieste delle autorità Svizzere, che in materia di agroalimentare hanno idee chiare ma soprattutto intransigenti. Ma i nostri non si sono scoraggiati e dal 24 novembre scorso hanno aperto lo chalet in cui propongono i loro prodotti e una quantità di leccornie dell' Appennino.
 
In particolare stanno riscuotendo grande successo le caldarroste di Marrone Biondo, sapientemente preparate da Luigi Lorenzini e da Giulio Buganè. I più golosi sono i turisti Giapponesi e quelli Americani, seguiti dai Francesi, dai Tedeschi e dagli Svizzeri.
Oltre alle caldarroste i visitatori acquistano il Marrone Biondo fresco (precedentemente “annegato”), le castagne secche, la dolcissima farina e una serie di dolci preparati con la farina di Marrone Biondo: il castagnaccio, i biscotti e gli zuccherini montanari.
La farina di Marrone Biondo ha incontrato l’apprezzamento di alcuni chef francesi e di un ristoratore di New York che vorrebbero acquistarla per i propri locali.
Grazie dunque a Luigi Lorenzini e Giulio Buganè che con questo successo sono diventati veri ambasciatori all’estero della castanicoltura del nostro Appennino.