domenica 22 ottobre 2017

Marzabotto. Soccorso ciclista downhill caduto. Era in escursione con amici, ha riportato diverse fratture

Un ciclista quarantaduenne di Ferrara, si è ferito cadendo durante una discesa in downhill con amici a Marzabotto. Ha riportato diversi traumi particolarmente dolorosi. Gli amici hanno subito chiamato il 118 e la Centrale Operativa Emilia Est ha inviato i tecnici del Soccorso Alpino della stazione Rocca di Badolo e l'eliambulanza da Pavullo con personale tecnico e sanitario abilitato per recuperi in ambiente ostile.
    Giunti sul posto, hanno stabilizzato e imbarellato il biker ferito, lo hanno issato sull'elicottero con il verricello e lo hanno trasportato all'Ospedale Maggiore di Bologna.

Allerta meteo per vento e temporali. In vigore dalla mezzanotte di oggi alla mezzanotte di domani.

   Allerta meteo di 24 ore, dalla mezzanotte di oggi alla mezzanotte di domani, per vento e temporali in Emilia-Romagna. A emetterla, l'Agenzia regionale di protezione civile e l'Arpae, secondo cui, in particolare, si segnala un codice arancione per il vento e lo stato del mare sulla costa romagnola e ferrarese e un codice di colore giallo per temporali, sulla pianura e sulla costa romagnola, sulla pianura emiliana orientale e sulla costa ferrarese e sulla pianura emiliana centrale.

    Nel dettaglio, si legge in una nota, "il transito di un minimo depressionario sull'Alto Adriatico determinerà condizioni di vento molto forte lungo la costa e sul mare, temporali localmente forti, ad iniziare dal pomeriggio di domenica 22".
    Per il vento è prevista una intensità tra i 62 e i 74 km/h lungo la costa e tra 50 e i 61 km/h sulla pianura romagnola, quanto al mare è previsto agitato al largo con altezza dell'onda prevista tra 2,5/4 metri mentre sottocosta l'altezza dell'onda prevista è intorno a 2/2,5 metri.



Monghidoro. Bimbo di 4 anni cade da secondo piano. Portato ieri in Rianimazione, oggi è fuori pericolo.

Da ANSA
 
Un bambino di quattro anni è caduto nel pomeriggio di ieri - intorno alle 17 - dalla finestra, al secondo piano, dell'abitazione in cui vive con la famiglia a Monghidoro.
    Il piccolo, di origine straniera, è stato condotto all'Ospedale Maggiore di Bologna dove - ieri - è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione in prognosi riservata.
    Nella mattinata di oggi, il bambino è stato trasferito, invece, nel reparto di Pediatria e non è in pericolo di vita.


Emil Banca, la fusione con Parma e Vergato fa il pieno di sì. Circa 6.500 soci delle tre Bcc hanno dato l’ok.

Banca di Parma e Bcc di Vergato dal prossimo 1 dicembre faranno parte di Emil Banca.
Lo hanno deciso i circa 6500 soci delle tre Bcc riuniti questa mattina nelle tre Assemblee straordinarie. In 500 si sono trovati allo Starhotels Du Parc di Parma e altrettanti al Cinema Nuovo di Vergato, sull’Appennino bolognese. L’assise più numerosa è stata quella di Emil Banca che ha portato quasi 5.500 soci (deleghe comprese) al Palazzo dello Sport di Caslecchio di Reno.

Dopo questa fusione per incorporazione, che segue quella operativa dall’aprile scorso con l’ex Banco Cooperativo Reggiano, Emil Banca consolida la propria presenza in Emilia Romagna, rafforzando il presidio in due aree che già facevano parte del proprio territorio di competenza.

Dal prossimo primo dicembre Emil Banca potrà contare su 47.300 soci e circa 155 mila clienti di cui ben 22.380 aziende locali. Il patrimonio ammonterà a 341 milioni di euro di cui 105 milioni costituiti da capitale sociale mentre i mezzi amministrati raggiungeranno circa i 7,37 miliardi di euro (2,6 miliardi di euro di impieghi e 4,8 miliardi di euro di raccolta). Le filiali della Banca saranno 89 ed i dipendenti 734. 

 
Ringraziamo i soci per l’attaccamento che hanno dimostrato alla loro Banca: la grande partecipazione di cui ancora una volta si sono resi protagonisti ci rende orgogliosi come ci carica di responsabilità - ha dichiarato il presidente di Emil Banca, Giulio Magagni - Ora la nostra cooperativa ha raggiunto la dimensione ideale per tenere assieme un forte legame con il territorio e l’efficienza che la normativa ci richiede”.


In questi anni siamo cresciuti molto, diventando una realtà in grado di incidere sull’economia regionale - ha dichiarato il direttore generale, Daniele Ravaglia - Con l’aiuto dei nostri Comitati Soci locali, nonostante questa dimensione, manterremo salda e centrale la relazione con le comunità locali e continueremo a fare banca in maniera differente, con le persone al centro e con il cuore sul territorio”.

Controllo di Vicinato, una necessità.

Il controllo di vicinato è una realtà anche a Sasso Marconi. Lo si è appreso all'incontro di giovedì scorso al centro sociale di Borgonuovo.
A Sasso Marconi i gruppi di controllo sono già diversi e hanno messo in luce come una semplice vigilanza sia efficace per scoraggiare i malintenzionati. A Borgonuovo sono tre, quello di Altopiano che ha per coordinatore Ermanno Montanari , un secondo di via Moglio e il terzo che coinvolge le vie Giovanni XXXIII, Clò e Longara, coordinato dalla signora Piazzi.
Nell'incontro informativo sono state illustrate le prerogative e i compiti delle singole figure coinvolte chiarendo che 'non si tratta di ronde' che i componenti del gruppo non hanno la licenza di intervenire personalmente, né di fare indagini, ma semplicemente di informare le Forze dell'Ordine se ritengono di aver intercettato una situazione anomala e quindi pericolosa come la presenza giornaliera di sconosciuti intenti probabilmente a fare sopralluoghi o a valutare i movimenti di probabili vittime o di aver individuato un illecito in corso. Ogni gruppo fa capo a uno o più coordinatori cui spetta il compito di relazionarsi e chiedere l'intervento delle figure istituzionalmente deputate all'intervento, come Carabinieri, Polizia Statale e Municipale per disincentivare i reati contro la proprietà e la persona. 
E' dimostrato, è stato spiegato dai relatori, che i ladri si impegnano in un atto di rapina per un massimo di 5 , 6 minuti. Quindi qualsiasi fatto che li disturba e che richiederebbe loro di impegnare un tempo superiore, li fa desistere. Una semplice presenza sorvegliante quindi li costringe a un agire attento e spesso alla fuga.
L’incontro era finalizzato anche alla raccolta di adesioni e alla formazione di nuovi gruppi. E' possibile presentare la propria candidatura con la compilazione di appositi moduli reperibili in Comune. E' stato sottolineato che sarebbero particolarmente utili le adesioni di commercianti poiché, per l'attività dispongono di un 'naturale punto di ottima osservazione' e si pensa di chiedere la partecipazione anche dei sacerdoti. I vari coordinatori conferiranno poi in un unico gruppo per le verifiche e raffronti, per la migliore organizzazione delle attività di controllo e per un coordinamento che renda più efficace e possibilmente completa nell'intero comune l'osservazione di vicinato.