lunedì 1 settembre 2014

La professoressa Michela Tintoni e una ‘Violista raffinata’. Lo ha ribadito la giuria del premio ‘Mediterraneo 2014’.

Con sorpresa, ma non ‘fulmine a ciel sereno ’ poiché le qualità della professoressa Michela Tintoni sono note, è stato comunicato che la docente di violino all’Istituto Comprensivo di Sasso Marconi, è stata prima segnalata alla commissione del Premio Mediterraneo 2014 e  successivamente  scelta fra i premiati di questo anno in qualità di  ‘Violinista raffinata, da sempre impegnata con i giovani nello studio e nella promozione della musica come linguaggio creativo e universale’.

Michela Tintoni, classe 1970, romagnola di San Giovanni in Marignano, è direttore stabile della Gioachino Orchestra di Pesaro. Si è diplomata brillantemente in violino nel 1996 al Conservatorio di Musica ‘G. Rossini’ a Pesaro.

Ritirerà a Salerno il Premio  giovedì prossimo 4 settembre e l’annuncio di essere stata premiata le ha fatto affermare: “La mia carriera si sta decisamente orientando verso la Direzione d'orchestra” .



Riportiamo la cronaca dell’evento di ‘RiminiToday.

La violinista Michela Tintoni, riceverà giovedì nel corso della cerimonia in programma nell’Arena Spettacoli del Rione Zevi di Salerno, il Premio Nazionale Mediterraneo 2014, ambito riconoscimento ideato e promosso dall’associazione Bruno Zevi, assegnato a ‘personaggi della società civile, giornalisti ed artisti che si contraddistinguono nel campo dello spettacolo, della cultura e dell’arte, nel panorama nazionale ed internazionale’. La violinista sarà premiata insieme a Renzo Rubino (cantautore) Bianca Berlinguer (Tg3), Antonio Polito (Corriere della sera), Massimo Milone (direttore Rai Vaticano), Andrea Purgatori (giornalista, sceneggiatore), Lina Sastri (attrice), Duccio Forzano (regista), Massimo Lopez e a molti altri nomi noti dello spettacolo italiano.
Michela Tintoni,, abilitata con il massimo dei voti e la lode dal 2006, è titolare della cattedra di Violino presso la Scuola Secondaria di I grado “G.Galilei” di Sasso Marconi. Si è perfezionata con grandi Maestri tra i quali Franco Gulli, Massimo Quarta, Enzo Porta, Felix Ajo, Dean Bogdanovich,  Domenico Nordio, Pavel Vernikof e ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti in numerosi Concorsi cameristici e solistici nazionali ed internazionali. Si è esibita con orchestre  e come solista  nei più importanti teatri della musica classica in Italia e all’estero al fianco di grandi artisti: uno fra tutti Riccardo Muti.
Da sempre musicista eclettica e aperta alle contaminazioni musicali vanta collaborazioni in ambito pop, jazz, country: Milva, Dulce Pontes, Bruno Lauzi (ha suonato il violino nel suo ultimo cd “Ciocco latino”), Paolo Conte, Enrico Rava, Giorgio Zagnoni. In ambito teatrale collabora come violinista e compositrice insieme con Marinella Manicardi, Ivano Marescotti e Giuliana Lojodice. La sua grande passione è da sempre il tango argentino. Già nel ’94 è in tournee in Italia e in Argentina e dal ’97, come  cofondatrice dei “Quejas de Bandoneon”, si esibisce in Germania, Svizzera, Turchia, Stati Uniti ed incide 3 cd.
Nel 2008 fonda il gruppo “Tango Creación” con Monica Fini e Massimo de Stephanis ed insieme nel 2009 incidono il primo Cd in collaborazione col bandoneonista Gianni Iorio. Dal 2012 studia direzione d'Orchestra con i M° Romolo Gessi e Lior Shambadall presso l'Accademia Internazionale di direzione d'orchestra di Vicenza e alla guida dei Berliner Sinphoniker nell'ambito dei Berliner Conducting Meister Kurse. Collabora all’orchestra giovanile “Onda Marconi” di Sasso Marconi. Parallelamente all’attività musicale ha coltivato da sempre la passione per la pittura intesa come luogo di espressione libera e di replica di ciò che genera o suscita emozione e bellezza.

Castel d’Aiano. 23enne denunciato dai Carabinieri per violazione di sigilli e simulazione di reato.




Forza i sigilli della sua auto sottoposta a sequestro e fa un bel giretto distensivo. Il diavolo però ci mette la coda e rimane coinvolto in un incidente e i Carabinieri ci mettono quindi ‘l’arresto’. Decisamente ‘sfortunato’ il nostro pilota a tutti i costi.
A scoprite l’abuso sono stati i Carabinieri di Castel d’Aiano che hanno denunciato un 23enne del luogo, con precedenti di polizia, per violazione di sigilli e simulazione di reato. Il giovane è  stato identificato nel corso di un’indagine avviata a maggio, dopo che un’Opel Corsa, sottoposta a sequestro da febbraio e di cui il 23enne ne era stato nominato custode, era rimasta coinvolta in un incidente stradale a Castel d’Aiano e il conducente era inspiegabilmente scomparso. Qualche ora dopo il sinistro, il 23enne, essendo il proprietario dell’auto, si era recato in caserma per denunciare il furto dell’auto, sicuramente con l’intento di farla franca. Gli accertamenti hanno però rilevato che il giovane, sprovvisto di patente di guida poiché sospesa, aveva in realtà simulato il reato per depistare le indagini poiché al momento dell’incidente era proprio lui che si trovava al volante del veicolo che, tra l’altro, era privo di copertura assicurativa e aveva il conta chilometri manomesso.   


Dal Comando Provinciale Carabinieri di Bologna

Controlli alla circolazione stradale a Bologna, Marzabotto e Medicina: cinque persone denunciate dai Carabinieri.




I Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno denunciato cinque italiani, quattro di età compresa tra i 19 e i 49 anni per guida in stato di ebbrezza, e uno di 26 anni per porto abusivo di armi. Gli automobilisti sono stati fermati nel corso di un controllo alla circolazione stradale che i militari hanno effettuato durante il fine settimana a Bologna, Marzabotto e Medicina. Ai conducenti finiti nei guai per abuso di alcol è stata ritirata la patente di guida.

Dal Comando Provinciale Carabinieri di Bologna

E’ iniziata oggi la caccia di selezione al ‘daino’.



L’Unione Regionale Cacciatori dell’Appennino  (URCA) informa:

Con il 1° settembre è aperta anche la caccia di selezione al daino per la stagione venatoria 2014-2015, completando così il calendario per il prelievo selettivo degli ungulati.
Anche per il daino i numeri degli abbattimenti approvati sono coerenti con gli obiettivi della pianificazione provinciale, che mirano a mantenere invariati gli areali storici contrastando i casi di espansione e a diminuire le consistenze. Nella porzione basso-montana e collinare del territorio provinciale è prevista una fascia di progressiva rimozione, in cui, pur in presenza di densità bassissime, si è applicato un tasso di prelievo finanche del 100% prevedendo modalità di prelievo finalizzate al raggiungimento delle densità pari a zero.

Complessivamente il piano punta al prelievo di 551 capi, a fronte dei 686 previsti dal piano di abbattimento della scorsa stagione, con notevoli differenziazioni nei diversi territori e nei singoli istituti sulla base della consistenza numerica degli animali rilevata tramite i censimenti primaverili, che hanno registrato la diminuzione del 10% del numero dei capi rispetto alla stagione precedente.
Le basse percentuali di abbattimento registrate nelle precedenti stagioni venatorie confermano questa specie come la più difficile da prelevare tra gli ungulati, a causa delle sue caratteristiche biologiche e comportamentali.

TEMPI DI PRELIEVO
SESSO
CLASSE SOCIALE
1 settembre 2014 – 30 settembre 2014
Maschi
I – II - III (fusoni, balestroni, palanconi)
1 novembre 2014 – 15 marzo 2015
Maschi
I – II - III (fusoni, balestroni, palanconi)
1 gennaio 2015 – 15 marzo 2015
Femmine
I e II (sottili e adulte)
1 gennaio 2015 – 15 marzo 2015
Maschi e Femmine
 (piccoli).



Monzuno per le 'neomamme'.



L’assessore alla sanità e alle politiche sociali del comune di Monzuno, Antonella Sarti, comunica che sono aperte le iscrizioni al ciclo di incontri “Io, mamma….”.

Gli incontri hanno la finalità  di guidare le neomamme nell'affrontare nel modo più adatto la delicata prima esperienza di maternità, momento di forte cambiamento  dal punto di vista fisico, emotivo e relazionale.
.
Gli incontri, programmati per il 15, 22 e 29 settembre dalle 17.30 alle 19,
sono gratuiti.

 L’iscrizione è obbligatoria.

Per informazioni e iscrizioni, tel 339/6785001 (dott.ssa Alessandra Antoni).