lunedì 20 maggio 2019

Sospetto 'morbo mucca pazza', 40 indagati

Per omicidio colposo, tutti quelli a contatto con paziente morta



L'autopsia di una 59enne ravennate morta il 5 maggio scorso all'ospedale di Ravenna per un sospetto caso di Creutzfeldt-Jakob, una cui variante è meglio nota alla opinione pubblica come 'morbo della mucca pazza', è stata eseguita oggi all'obitorio dell'ospedale 'Bellaria' di Bologna.
    Una precauzione chiesta dal Pm ravennate Monica Gargiulo nell'ambito dell'indagine che vede 40 persone tra medici e paramedici indagati per omicidio colposo distribuiti tra i reparti di Malattie Infettive e Neurologia dell'ospedale di Ravenna (tutti quelli venuti a contatto con la paziente). La patologia, una malattia neurodegenerativa rara, colpisce in forma sporadica. Ma il contagio può avvenire anche per ingestione di materiale infetto: da qui le precauzioni speciali a cui sono stati chiamati gli anatomo-patologi Carmine Gallo e Irene Facchini, esperti nella diagnosi del morbo, incaricati dalla Procura ravennate.

A Sasso Marconi, Canzoni teatranti


Danilo Malferrari precisa:

Lo spettacolo si muove tra le parole cantate e le parole dette, tra storie di vita intima e storie di vita sociale, tra l’ironia, il dramma, l’amore e, soprattutto, la musica.
Sul palco, assieme a Mirco Menna alla voce e chitarra, ci sarà Antonio Stragapede, chitarrista e mandolinista raffinatissimo. Insieme proporranno, in una veste del tutta nuova, alcuni tra i brani più significativi del cantautore bolognese. Uno spettacolo di 'canzoni teatranti' che promette sorprese e soddisfazione”.




Cala l'allerta maltempo in Emilia Romagna

Tendenza all'attenuazione, il meteo verso il miglioramento
 


L'allerta di protezione civile e Arpae resta di livello arancione in Emilia-Romagna per criticità idraulica, ma solo nella pianura emiliana centrale, orientale e nella costa ferrarese. Per il resto le previsioni sono di un miglioramento del meteo un po' ovunque e si passa al codice giallo, con tendenza all'attenuazione.

La criticità arancione è riferita alla permanenza di livelli idrometrici sostenuti nei tratti vallivi di Secchia e affluenti del Reno, già interessati dalle piene delle scorse settimane

Piove, parrocchia ospita cena islamica

A Bologna i locali prestati per la condivisione dell'Iftar



La pioggia rischiava di far saltare la festa islamica e allora la parrocchia vicina ha prestato il salone. E' successo ieri sera a Bologna, in zona Barca, dove da tempo è in piedi un percorso di integrazione e di dialogo interculturale e interreligioso, che coinvolge il quartiere Reno e alcune parrocchie del territorio. Ieri era in programma l'Iftar, momento di condivisione del cibo nell'interruzione del digiuno quotidiano del periodo del Ramadan e doveva tenersi in piazza Giovanni XXIII, a pochi metri dal centro islamico. Ma il maltempo stava minacciando l'iniziativa e così la vicina parrocchia di Sant'Andrea Apostolo ha messo a disposizione i suoi locali e la cena, per oltre cento persone, si è potuta tenere al coperto. (ANSA)

domenica 19 maggio 2019

Maltempo, in Emilia Romagna resta l'allerta arancione

Attenuazione delle piogge prevista da lunedì



Rimane attiva in diverse zone dell'Emilia-Romagna l'allerta arancione di Arpae e protezione civile per criticità idraulica e idrogeologica. Si prevedono piogge deboli-moderate, anche a carattere di rovescio, sparse su tutta la regione. Attenuazione dei fenomeni, nella giornata di lunedì con residue precipitazioni sui rilievi centro-occidentali. L'allerta è di codice giallo in Romagna. Arpae e Protezione civile specificano che il livello arancione di criticità idrogeologica è legato ai possibili innalzamenti dei livelli di fiumi e torrenti minori. Al momento non si segnalano criticità rilevanti in regione.
Nel Bolognese nella notte tra sabato e domenica sono stati un'ottantina gli interventi dei Vigili del Fuoco del comando provinciale, in particolare nel comune di Castel Guelfo. Cantine e garage allagati, strade coperte di fango, piccoli smottamenti. La situazione, che ha interessato anche la parte collinare della città, è migliorata già in serata, mentre nel Comune della provincia sono state impegnate le squadre dei Vigili del Fuoco fino a tarda notte.