martedì 18 luglio 2017

A Casalecchio di Reno una ucraina denuncia violenza sessuale. Racconta, abusi in strada, botte e ferite con coltello.

I Carabinieri hanno avviato indagini a Bologna dopo la denuncia di una donna ucraina di 45 anni, che ha raccontato di essere stata picchiata e abusata sessualmente sabato sera da un marocchino di qualche anno più giovane, che l'avrebbe anche ferita con un coltello. La straniera, medicata al pronto soccorso dell'ospedale Maggiore, aveva lividi, escoriazioni, un dito di un piede fratturato, costole incrinate e sembra anche segni di una violenza sessuale.
    La donna ha riferito di aver trascorso una serata in centro città con l'uomo, che poi l'ha accompagnata sul bus fino a Casalecchio di Reno, dove lei risiede.
    Nei pressi di una Coop, l'avrebbe trascinata in una sorta di fosso, strattonata, malmenata, colpita con un coltello e costretta a subire abusi. Il marocchino a quel punto sarebbe fuggito, lei ha chiamato i soccorsi.
   
(ANSA)

1 commento:

Anonimo ha detto...

Chi gioca col fuoco rischia di scottarsi, lasciate perdere gli extracomunitari, non li vogliono a mano nemmeno le puttane.