mercoledì 8 giugno 2016

COME INVECCHIARE 'MENO PEGGIO'. Lo sa la 'banda del gomito'.

Un lettore, che vuol rimanere anonimo, ha inviato un pezzo scherzoso che potrebbe far sorridere, egli sostiene, gli acidosi lettori.
Sicuramente farà sorridere, assicura,  gli appartenenti alla 'banda protagonista dello scritto' ed alle loro vittime.

Ecco il testo:


Quello che segue NON é una ricetta ma semplicemente un dato di fatto che permette di ridersi addosso e riposare la notte.
Coloro che hanno messo in atto tale filosofia si potrebbero definire " la banda del gomito"; gli appartenenti al gruppo sono alcuni imbalzati  che saltuariamente mettono in atto una serata enogastronomicaludica a carico di qualche persona conosciuta.Dopo aver cenato si ritrovano nel Borgo, scelgono la vittima e, attenzione potrebbe capitare anche a voi, suonano il campanello di casa del malcapitato ed in allegria tra risate e prese in giro si insinuano nel di lui/lei appartamento. Dopo un rapido saluto e gli immancabili scambi d'informazioni sanitarie/necrologiche del tipo: io il diabete ( vorrei vedere il contrario con tutto quello che ingurgita ), lui ha male alla spalla ( dopo aver vangato/potato/irrigato un orto che fa invidia ai latifondisti ), l'altro ha male al ginocchio ( avendo percorso la solita e giornaliera maratona ), un altro ha la tosse e via dicendo si conclude il preambolo con un pensiero agli ultimi decessi che quasi nessuno mette a fuoco perché i nomi spesso sono dimenticati e si cerca di risalire ad essi attraverso la parentela o dove abitava un tempo la nonna dello zio del sventurato.
Ed eccoli in azione, vero scopo della visita, aprono il frigorifero, la credenza e sopratutto la cambusa; fanno incetta di ciò trovano, sbafano e bevono e finiscono con una briscola tanto per camuffare la bravata.
Quello che é rilevante, l'appellativo banda del gomito non é casuale, non tirano MAI fuori un ghello pur diventando le scorribande frequenti e pretenziose.
Pretendono di trovare un buon vino rosso, se non finiscono la boccia minacciano di tornare, del buon formaggio di grotta/fossa, sandwich con i gamberetti, a volte si accontenterebbero di un buon salame come quelli di una volta, é già perché loro una volta ma lasciamo perdere perché siamo in fascia protetta.
Voi penserete che in tutto questo ci sia la complicità del malcapitato padrone di casa, forse un poco é vero ma la storia si protrae da tempo e come ricorda il proverbio...il troppo stroppia.
Lo hanno capito anche gli appartenenti la banda ed hanno pensato di rimediare ai loro abusi. In una delle ultime sortite si sono presentati a casa della vittima con una cioccolata di notevoli dimensioni ( era in offerta alla coop ) per celare la loro scarsa vergogna, sapevano benissimo che alla fine l'avrebbero mangiata tutta loro non essendo di gradimento all'ospite che rispetta una rigorosa dieta ( della seria meglio soffrire in vita pur di morire in salute ).
Vi descrivo brevissimamente i profili dei componenti la banda con i relativi appellativi:
- LEMA ( lima da sgrosso )  dall'antico dialetto e che identifica colui che ha il braccio corto ( quello del dare ) detto anche nonno lungo e recentemente sig.DRAGHI
- ZIN ZIN che lo identifica per la sua maestria nell'affettare, su ogni cosa commestibile, un abbondante quantità di aglio, pare che dorma in camere separate ( avrev vader )
- AL CIACARON molti nel Borgo pensavano fosse timido o addirittura muto, provate ad intervenire durante un suo trattato orale e se doveste riuscire sarete bravi ( non illudetevi )
- L'AZZECCAGARBUGLI difensore di cause perse, animatore delle statue di cera che si agita fino a strozzarsi dalla tosse quando provano a farlo ragionare ( foss fazil )
Altri componenti NON sono facilmente reperibili visto il livello di somaraggine della banda.
Per concludere tornando al titolo, é opinione dei componenti la banda che agire come sopra descritto induca in essi uno stato di allegria che fa stare ( invecchiare ) bene; lo stress é uno sconosciuto e la sera, dopo le scorribande, non é necessario prendere la pillola per dormire.
Personalmente però ho il dubbio che una pillola la mattina con il caffè d'orzo ed il latte scremato ( una vera schifezza ) la prendano, quella par fer l'esen, unanimemente dicono di non averne bisogno, sono sempre stati così genuini e gli viene naturale.
Come diceva AIAZZONE "provare per credere"

Alla prossima se non mi tagliano una mano prima.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Che cosa vuole dimostrare colui che ha scritto questo pezzo? Ci dica chi sono, dove agiscono, quali persone in particolare prendono di mira così che possiamo cautelarci andando ad aprire la porta o il cancello col fucile in mano! Di questi tempi non è permesso a nessuno di fare la "spesa proletaria" o la "mangiata proletaria" come negli anni '70. Anche perchè il proletariato non esiste più: oggi ci sono i poveri, quelli veri, quelli disperati, che hanno la cambusa vuota e il frigo spento perchè non hanno pagato la bolletta dell'ENEL

AIAZZONE ha detto...

Sono AIAZZONE in persona, ho provato e credo.
Il buon umore distende anche la pelle del viso rendendo meno brutti noi ex giovani.
Occorre però fare attenzione a non mangiare troppo considerando anche che noi consumiamo poche calorie avendo ridotto o azzerato molte di quelle attività che bruciavano

Anonimo ha detto...

io pensavo si riferisse all'omino non votato che scrive le e-news che poi il Fabbriani ci propone.

Anonimo ha detto...

sicuramente si tratta di scherzi a parte........

ermanno montanari ha detto...

Trovo allegro e scherzoso lo scritto , Persone di sani principi , senza fronzoli , con una gran dose di genuinità . Fa piacere sorridere e dimenticare il resto .. BRAVI

L'OTTIMISTA ha detto...

Potrebbe essere scherzi a parte, potrebbe avelo scritto il tirapiedi di Renzi, potrebbe aver ragione Aiazzone, però forse anche quello dal frigo vuoto potrebbe trovare anche solo per poche ore un po' di allegria e fiducia nel domani. E se la banda del gomito trovasse un momento di euforia ed aprisse anche il loro certamente gonfio portafoglio ? Sono sicuro che sarebbero anche capaci ed orgogliosi di farlo !
In fondo è sempre la gente semplice ed umile che stupisce per la loro sensibilità e generosità,
cercate di ricordare i molteplici insegnamenti del Vangelo.
Buona sera e meditate

L'AZZECCAGARBUGLI ha detto...

In questo mondo moderno la gente moderna, come diceva don Dario, entra in casa chiude il cancelletto di ferro, leggasi sbarre, e ritiene così facendo di chiudere fuori tutte le preoccupazioni, i timori, le ansie, i doveri di uomini.
La gente dell'articolo, che vive nello stesso ambiente dei moderni, reagisce in altro modo.
E' consapevole dei vari problemi perchè li sento spesso discutere e ragionare apertamente, hanno comportamenti onesti e propositivi, sanno quando essere uomini d'azione e quando dare spazio alla sfrontatezza del tempo passato che ancora regna in loro.
Ritengo di avere appreso molto da questi imbalzati e vi auguro di incontrarne anche voi.
Un'unica considerazione che vorrei proporre.............cambiate pastiglia......prendete esempio dalla 500 X.............sarà come nelle feste paesane che terminano sempre con i fuochi d'artificio.

antonio lavini ha detto...

Strano che su argomenti allegri e sdrammatizzanti i lettori del blog siano freddi e poco invogliati a ridere e fare ridere.
Leggo invece che argomenti come lo sgambamento dei cani sia molto sentito e stimolante ed il battibecco tra opposte posizioni è vivace e corposo.
Io un'idea me la sono fatta, me la tengo per me per non accendere polemiche che non desidero, vi auguro a tutti di invecchiare MENO PEGGIO.

Anonimo ha detto...

La " banda del gomito " ha colpito ancora

Questa volta hanno fatto tutto in casa.
Il famoso ZIN ZIN ha ecceduto nell'uso dell'aglio ed ha praticamente sgominato la sua stessa banda.
Il primo a cedere è stato LIMA che ha letteralmente cambiato lidi.......andandosene al mare ad ossigenarsi, ha poi ceduto l'AZZECCAGARBUGLI che ha inizialmente eretto le barriere di cartone infragi alito ( tipo MOSE ), poi ha dichiarato sciopero, quindi si è posto in mobilità.
Al CIACARON pare reggere ancora opponendosi ad armi ( alito ) pari al più illustre ZIN ZIN, forse resiste per non sfaldare completamente la gioiosa compagnia.
Vi terrò al corrente sulle eventuali significative evoluzioni.
Ridete ma non mangiate troppo aglio.