giovedì 13 aprile 2017

Otto arresti e sette denunce a Bologna.

La Legione Carabinieri di Bologna informa:


E’ di otto arresti e sette denunce, l’ultimo risultato dei Carabinieri Bologna Centro, nell’ambito di una serie di servizi finalizzati al contrasto della droga e al rispetto del decoro urbano della città.
GLI ARRESTI:
Un nigeriano, cinque marocchini, un gambiano e un papua melanesiano, di età compresa tra i 21 e 38 anni, sono finiti in manette durante un servizio antidroga tra piazza Verdi e le vie limitrofe. Oltre al reato di spaccio di sostanze stupefacenti, tre balordi sono stati arrestati anche per resistenza a pubblico ufficiale, perché al momento dell’arresto, hanno tentato la fuga aggredendo i militari che fortunatamente sono rimasti illesi. Tre marocchini, invece, sono finiti in manette per essersi presi a bottigliate nel corso di una rissa, verosimilmente scaturita per questioni legate al monopolio dello spaccio in zona universitaria. I tre soggetti sono stati medicati dai sanitari del 118. L’operazione dei Carabinieri è terminata con il sequestro di un’ottantina di grammi di droga e 900 euro in contanti. A parte i tre marocchini arrestati per rissa, che sono stati rinchiusi in carcere, gli altri cinque spacciatori hanno trascorso la notte in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista per la mattina odierna. Tra gli arrestati, è emerso che due marocchini, un 18enne e un 32enne, erano stati denunciati il mese scorso dai Carabinieri della Stazione Bologna Navile (v. comunicato allegato).
Bologna, 23 marzo 2017 – Gravati da un’espulsione si nascondono in via de’ Carracci: tre marocchini denunciati dai Carabinieri.
I Carabinieri della Stazione Bologna Navile hanno denunciato tre marocchini che invece di uscire da territorio italiano, come disposto da un’ordinanza di espulsione che avevano ricevuto dalla Questura di Bologna, si erano nascosti nello stesso edificio di via de’ Carracci, menzionato a febbraio e a gennaio, in occasione di altri comunicati stampa (v. sotto). La scoperta è stata fatta ieri mattina e l’identificazione dei soggetti, di età compresa tra i 18 e i 32 anni, tutti disoccupati e con precedenti di polizia, è stata effettuata unitamente ai militari del 4° Battaglione Carabinieri “Veneto” che si trovavano sul posto in ausilio ai colleghi della Stazione Bologna Navile, per i consueti controlli del territorio in zona “Bolognina”.
I PRECEDENTI:
Bologna, 21 febbraio 2017 – Occupano un appartamento in via de’ Carracci: quattro persone denunciate dai Carabinieri.
I Carabinieri della Stazione Bologna Navile hanno denunciato quattro persone, due marocchini e due nigeriani, poiché si erano accampati all’interno di un edificio in disuso e situato in via de’ Carracci, […]
Bologna, 30 gennaio 2017 – Gravato dall’ordine di espulsione dal territorio dello Stato, si nasconde in “Bolognina”: giovane marocchino scovato e denunciato dai Carabinieri.
I Carabinieri della Stazione Bologna Navile hanno denunciato un 18enne marocchino, senza fissa dimora, con precedenti di polizia e disoccupato perché, invece di lasciare il territorio italiano, come disposto da un provvedimento del Questore che gli era stato notificato a dicembre, si era “accasato”, abusivamente, all’interno di un immobile situato in via de’ Carracci. […]


LE DENUNCE:
Sette persone sono state denunciate per invasione di terreni o edifici durante un controllo dell’area “ex Staveco”, situata in viale Enrico Panzacchi. Si tratta di tre marocchini, un albanese, un iraniano, un italiano e un pakistano, di età compresa tra i 20 e i 54 anni e con precedenti di polizia. Un servizio analogo era stato svolto la scorsa settimana (v. comunicato ). L’operazione è terminata con la pulizia del luogo e l’innalzamento di opere murarie da parte del personale tecnico demaniale.

Bologna, 8 aprile 2017 – Lotta al degrado urbano: ventuno persone denunciate dai Carabinieri.
Di recente, i Carabinieri della Stazione Bologna sono stati impegnati nello svolgimento di un controllo del territorio finalizzato alla tutela del decoro urbano della città. Giunti nell’area “ex Staveco”, situata in viale Enrico Panzacchi, hanno identificato ventuno soggetti, con precedenti di polizia, che vi dimoravano abusivamente: otto pakistani, otto italiani, un bengalese, un albanese, un tunisino, un costaricano e un brasiliano, di età compresa tra i 20 e i 50 anni. Per tutti è scattata una denuncia per invasione di edifici, deturpamento e imbrattamento di cose altrui, mentre il tunisino e i due pakistani, sono stati deferiti anche in merito agli Artt. 10 e 14 del Decreto Legislativo “25 luglio 1998, n. 286” – “Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero”. L’operazione è terminata con la pulizia del luogo e l’innalzamento di opere murarie da parte del personale tecnico demaniale.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ecco, ci mancava solo un "papua melanesiano" nella feccia che continua ad entrare in Italia....ma bisogna essere buoni...bisogna accoglierli...dobbiamo noi adeguarci ai loro usi e costumi...dobbiamo ....dobbiamo...