martedì 1 agosto 2017

Le ottantacinque storie 'morte' nella strage del 2 agosto alla stazione di Bologna.

di Gea Rigato
narratrice di Catherine Mitchell


Segnalo un'importante iniziativa che domani, 2 agosto, ricorderà le vittime della strage di Bologna del 1980, e che noto, con dispiacere, non essere stata condivisa sul sito del Comune di Sasso Marconi (contrariamente ai siti di molti altri Comuni della Provincia, ai giornali e ai social network).

Si tratta del grande progetto collettivo 'Cantiere due agosto, 85 storie per 85 palcoscenici' a cui anche io partecipo.

85 narratori volontari, in sette mesi di lavoro, hanno scelto, studiato e scritto la storia di ogni vittima della strage, e le racconteranno domani tutto il giorno, una volta all'ora dalle 11 alle 23, ognuno ad un minuto diverso, in vari luoghi di Bologna rintracciabili su una mappa interattiva.

L'iniziativa parte da un'idea dell'attore e regista Matteo Belli, con la consulenza storica di Cinzia Venturoli e dell'Associazione dei familiari vittime, e l'organizzazione e il sostegno dell'Assemblea Legislativa Regionale.

Inoltro qui sotto il link al progetto (e alla mappa cartacea e digitale), confidando che venga condiviso sul sito del nostro Comune.

Aspettiamo domani tutti quelli che vorranno venire a sentirci anche da Sasso!






2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho navigato sul sito del Comune e, sulla pagina principale, nella sezione "altre notizie in breve" si trova la notizia:

http://www.comune.sassomarconi.bologna.it/servizi/notizie/notizie_homepage.aspx

Antonella Dondarini ha detto...

Brava Gea!