venerdì 11 agosto 2017

In settembre si saprà il 'destino' dell'Ospedale di Vergato. I timori dell'opposizione consiliare.

IL consigliere di 'Vergato cambia Musica', Giuseppe Argentieri, ha inviato la risposta alla interrogazione  con cui il suo gruppo ha chiesto al sindaco di Vergato, Massimo Gnudi, di fare il punto sul piano di riordino ospedaliero provinciale che vede il presidio di Vergato fra le realtà più coinvolte.

Ecco la risposta: 

 
Argentieri ha così commentato:


Il sindaco Gnudi informa nella risposta che si terrà un incontro con i vertici regionali politici e tecnici della sanità nei primi giorni di settembre al posto di quello concordato a fine giugno.
 
Ovviamente questa comunicazione, anche se formalmente corretta, crea necessariamente sconcerto e frustrazione.
 
Non è assolutamente ammissibile che su un tema così delicato e con una evoluzione altamente negativa e penalizzante per l'Ospedale di Vergato e dei cittadini della valle del Reno, come definita nel piano di riordino già presentato, non si sia preteso un incontro urgentissimo prima dell'estate!
Come ritengo grave il fatto che il Sindaco Gnudi non abbia emesso nessun comunicato per contrastare o almeno correggere le dichiarazioni del Sindaco di Alto Reno Terme, Nanni,  in cui annuncia il trasferimento del reparto di Ortopedia presso l'Ospedale di Porretta.
 
La sensazione è quella che questi continui rinvii dell'incontro da parte della Regione abbiano il solo scopo di mettere la cittadinanza davanti al fatto compiuto, atto questo che sarebbe di una gravità assoluta, anche in considerazione della grande mobilitazione da parte della popolazione.
 
Mi auguro che il Sindaco non si pieghi al volere del partito di cui è dipendente ma si impegni seriamente per la difesa dei diritti dei cittadini che rappresenta”.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Notizie dalla piddinia toscana, “Rossi: sulla sanità abbiamo tagliato troppo. L’Italia ormai è vicina al punto di rottura”.
Contrordine compagni, smettiamo di tagliare