venerdì 27 aprile 2018

Sasso Marconi. Enel interra la linea elettrrica.

Via IV Novembre
L'Assessorato ai lavori pubblici di Sasso Marconi informa:

Sono iniziati il 19 di aprile, nel rispetto della programmazione che Enel aveva precedentemente concordato con il Comune di Sasso Marconi, i lavori per la realizzazione di una nuova linea elettrica interrata che interesserà alcune strade del Capoluogo.

E’ previsto l’interramento di 1200 metri di nuova linea con posa delle polifore e dei cavi sotto le sede stradale delle vie Santa Liberata, IV Novembre, Canal Del Pozzo, Achillini, Helston e Porrettana nel tratto che va dall’incrocio con Via Helston a quello con Via Castello e la via Castello fino al raggiungimento del primo palo dell’alta tensione all’inizio della salita dopo via Bertacchi, per terminare con l’attraversamento della Via Porrettana di fronte alla Centrale Enel (alla quale la linea verrà collegata).
I lavori si protrarranno fino al 16 giugno.
L’impresa esecutrice è la stessa che ha già realizzato, sempre per conto di Enel, l’analogo intervento di realizzazione di 1600 metri di linea elettrica interrata in Via Montechiaro nei mesi scorsi.

L’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Sasso Marconi, Renzo Corti ( a sinistra nella foto) , ha precisato: “Con questi due interventi si metteranno al riparo le utenze delle zone a monte del Capoluogo tra cui Mongardino , Tignano e Lagune da eventuali futuri Black-out in caso di maltempo o di neve. E’ stato un risultato possibile grazie alle richieste che il Comune di Sasso Marconi, insieme agli altri Comuni dell’Appennino Bolognese interessati dalle stesse problematiche di interruzione dell’elettricità, hanno presentato in Prefettura ed anche direttamente ad Enel”.
Il coordinamento della Prefettura ha poi reso possibile la partenza degli interventi in Appennino, in zone dove purtroppo si registrano frequenti malfunzionamenti delle linee elettriche che risultano in alcuni tratti obsolete.
 

Durante i lavori di scavo in via IV Novembre è venuta alla luce una profonda cavità sotterranea provocata da una rottura occulta della condotta fognaria. Un tratto della strada è in pratica sostenuta dai tubi in ferro del gas che fungono impropriamente da travi di sostegno. In proposito Corti ha precisato: “L’Ufficio Tecnico Comunale si è immediatamente allertato per incaricare la ditta presente sul posto di provvedere alla sistemazione della condotta fognaria e al riempimento della cavità sotterranea che altrimenti costituirebbe un pericolo per la transitabilità della strada”:






2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma l’assessore Corti lo hanno clonato? È dappertutto! Ieri era sul Resto del Carlino con la nonnina centenaria, oggi è in cantiere con gli operai a controllare gli scavi, un mese fa era in giro per le colline a controllare le frane! Dimostra veramente di avere a cuore l’interesse per i cittadini

Angelo Delvecchio ha detto...

E dappertutto tranne a colle ameno che siamo al buio da circa una settimana , stamattina abbiamo fatto un'altra volta la segnalazzione all'ufficio tecnico ci hanno risposto che sono impegnati e verranno verso martedi qui a colle ameno siamo cittadini di serie B . GRAZIE a tutti