giovedì 10 agosto 2017

Aboliti i vitalizi anche agli ex parlamentari ?

Le notizie dal Senato dell'onorevole Marilena Fabbri ( nella foto).


Abolizione dei vitalizi:  equiparazione del trattamento pensionistico di deputati e senatori a quello dei dipendenti pubblici. È la novità introdotta dalle legge Richetti, approvata dalla Camera, che prevede il ricalcolo con un criterio totalmente contributivo anche dell’importo delle pensioni attualmente erogate a ex parlamentari. Dall’entrata in vigore della legge, dunque, tutti i parlamentari (passati, attuali e futuri) percepiranno pensioni calcolate secondo i principi della legge Fornero. Anche le regioni si devono adeguare a quanto stabilito dalla legge Richetti, previste sanzioni per le regioni inadempienti. Il testo passa ora all'esame del Senato.

Ci sembra di capire che l'iter per l'approvazione definitiva è ancora piuttosto lungo e probabilmente denso di ostacoli. Preoccupa una recente affermazione riportata dai media del presidente dell'Inps Boeri che da detto: “ Il Parlamento sta prendendo in giro gli Italiani”. In ogni caso proviamo ad attaccarci alla speranza che ci proviene dalla comunicazione dell'onorevole Fabbri.


4 commenti:

Anonimo ha detto...

Beato Draghi che manda i nanetti in miniera a scavare l'oro e le banconote e non deve far debito per pagare le pensioni!
Ah ah ah!
Andè ben a d’acquèr i zuchèt!

Anonimo ha detto...

Noi ci stiamo attaccando dal 2008.

Anonimo ha detto...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/08/09/camere-salta-il-tetto-agli-stipendi-doro-il-barbiere-torna-ai-suoi-136mila-euro-i-dirigenti-guadagneranno-piu-della-merkel/3785737/

Abbiate almeno il pudore di tacere e rimanere chiusi nelle Vostre stanze dorate.

Anonimo ha detto...

L'onorevole Fabbri si preoccupi di trovare i finanziamenti per l'interramento della ferrovia porrettana a Casalecchio con il raddoppio della linea fino a Sasso Marconi.

L' abolizione dei vitalizi non passerà mai.