mercoledì 20 novembre 2019

A Vergato si festeggiano gli alberi e i neonati. A Monzuno la festa è domenica 24


Per celebrare la Giornata Nazionale dell'Albero, che ricorre domani, giovedì 21 novembre, Vergato organizza la "Festa degli Alberi 2019" allo scopo di sensibilizzare sui temi ambientali, ponendo l'attenzione sull'importanza degli alberi per la vita dell'uomo. Inoltre verranno soddisfatte le prescrizioni della Legge 113/92 'Un albero per ogni neonato'.
Il programma prevede perciò la messa a dimora di un albero per ogni bambino nato nel 2019 e residente nel Comune di Vergato, con l'indicazione del nome del neonato alla pianta assegnata.
La festa si articola in tre distinti momenti: il primo a Vergato alle 9, il secondo a Riola alle 10 e il terzo a Tolè alle 11.30 per i bambini residenti nei tre centri residenziali (per i neonati residenti a Cereglio gli alberi verranno piantati a Tolè).
Gli appuntamenti sono presso gli Impianti Sportivi Comunali delle tre località ed è prevista la presenza delle famiglie interessate, oltre ad alcune  rappresentanze di alunni delle Scuole Primarie di Vergato, Riola e Tolè.  
L'invito a partecipare è esteso a tutta la cittadinanza, alle Associazioni e alle Istituzioni che operano a favore dell'Ambiente.


A Monzuno invece la giornata è posticipata a domenica 24 novembre. Il ritrovo è nel parcheggio della Chiesa San Giovanni Battista alle 10 per una passeggiata-lezione, lungo un facile sentiero attraverso prati e boschi d'autunno. Si scoprirà così come i grandi alberi dell'Appennino nascono, crescono a lungo e lentamente, e poi d'improvviso muoiono, a volte sotto il peso della neve, a volte sferzati dal vento, spesso per le azioni degli uomini. La passeggiata avrà una pausa nella località Castel Merlino, dove sarà messa a dimora una nuova pianta e sarà consumato il pranzo al sacco. Per prenotare: asscalstelmerlino@gmail.com. Il rientro è previsto per le 14.

A volere la prima giornata dell’albero in Italia nel 1898 fu Guido Baccelli, ministro della Pubblica Istruzione, riprendendo una tradizione che risale alle Feste Lucarie dell’antica Roma, in cui si piantavano giovani alberi nei terreni che circondavano i centri abitati. Tradizioni simili si riscontrano anche nella cultura greca, in quella celtica e in quella dei nativi americani. La giornata divenne istituzionale a partire dal 1923 con lo scopo di infondere nei giovani il rispetto e l’amore per la natura e per la difesa degli alberi. La data del 21 novembre invece fu scelta nel 1951.


Nessun commento: