mercoledì 17 maggio 2017

La maggioranza di Marzabotto indica la via amministrativa per i prossimi due anni.


Mario Nicoletti, dell'Associazione Romano Franchi Sindaco per Marzabotto, ha inviato sunto del bilancio preventivo comunale per i prossimi due anni.

Come richiesto lo pubblichiamo:



Le scelte fondamentali che caratterizzano il nostro bilancio 2017 sono:

  • mantenimento della medesima pressione fiscale dell’anno scorso, grazie a diversi fattori, tra cui un’attenta gestione delle spese, maggiori introiti dagli Oneri di Urbanizzazione e recuperi dall’evasione della Tassa sui Rifiuti e dall’IMU (calcoliamo di recuperare circa 300.000 €, come nel 2016). La TASI è stata cancellata dal Governo; l’IRPEF e l’IMU restano invariate, per la TARI è previsto un leggero aumento (mediamente del 2,5%) dovuto anche da interventi di recupero dell’amianto nel nostro territorio; - nessun aumento delle tariffe sui servizi a domanda individuale che sono state quindi confermate, con la sola esclusione del Servizio dell’Asilo Nido le cui tariffe minima e massima vedranno un aumento dovuto all’armonizzazione con gli altri Comuni dell’Unione e dai costi di gestione che necessitano maggior copertura dall’utenza (a fronte però di alcune novità positive nel Servizio); le tariffe personalizzate di chi invece presenterà l’ISEE vedranno mediamente una diminuzione. Si tratta, di fatto, di una rimodulazione per generare un sistema tariffario unico a livello di Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese. - attenzione speciale verso opere pubbliche di grande valore grazie alla capacità dei Tecnici interni al Comune e dell’Assessore Righi sono stati vinti diversi bandi per la realizzazione di interventi che cambieranno il volto del nostro territorio:  nel 2017 sono previsti i lavori per il completamento del 1° e 2° piano della Casa della Cultura e della Memoria e la riqualificazione urbana del Capoluogo (850.000 € + 570.000 € grazie al Bando detto “delle Periferie” svolto insieme alla Città Metropolitana di Bologna); inoltre, con fondi regionali (quasi 1.000.000 €) si effettuerà il miglioramento sismico e la riqualificazione energetica del Municipio, per quest’ultimo progetto è prevista una partecipazione del Comune con circa 200.000 € tratte dalla vendita di azioni libere Hera (poco meno del 6% delle azioni in nostro possesso) in accordo con il Patto di sindacato che non compromette la proprietà pubblica della multiutility;  quest’anno vorremmo, inoltre, indire la gara d’appalto per la realizzazione del nuovo Ponte di Sperticano; prevediamo la realizzazione dell’Acquedotto di Via Boschi; grazie al “Patto per Bologna” tra il Sindaco metropolitano Merola con il Governo si procederà al completamento/allungamento della pista pedo-ciclabile; sono previsti anche diversi lavori di miglioramento sismico sulle Scuole (in particolare sulla Scuola dell’Infanzia di Lama di Reno, di Pian di Venola, di Pioppe e sulla Scuola Media del Capoluogo); nonché, infine, lavori sull’illuminazione pubblica di Pioppe;

- Bilancio Preventivo 2017-2019 
 
per quanto riguarda invece opere pubbliche terminate vogliamo citare il rifacimento del campo da calcio comunale e la chiusura dell’ex-bocciofila: due opere che contribuiranno incrementare le attività sportive nel nostro territorio in favore dei tanti nostri cittadini (spesso molto giovani) che ne traggono benefici nei termini di sano divertimento; in quest’ottica annunciamo che dall’Unione Europea (con fondi BEI) dovrebbe essere confermato un finanziamento cospicuo per la realizzazione di una nuova palestra scolastica, ipotizzabile per il 2018-19; è stata inoltre completata la bella sede del centro civico dell’Allocco.
Alcune considerazioni sono necessarie, alla luce del grande lavorio degli Uffici comunali e della Giunta nella definizione del Bilancio di previsione:
  • Per i meccanismi detti di “Equilibrio di Bilancio”, anche quest’anno, siamo impossibilitati ad utilizzare l’avanzo di amministrazione per investimenti (né i circa 480.000 € liberi, né i circa 280.000 € vincolati ad alcuni ambiti); la complessità di questi meccanismi fa sì che anche quest’anno siamo costretti ad attingere per esempio alle azioni Hera in nostro possesso. - In vista di una maggior semplificazione nella gestione economica e di una maggior efficienza sempre più Servizi passano in capo all’Unione: se i Servizi Sociali ed Educativi erano già in Unione da tempo, ultimamente abbiamo trasferito in Unione il Servizio di Polizia Municipale ed anche il recupero dell’evasione dei tributi comunali. Ciò, in sostanza, determinerà un rafforzamento dell’Unione dell’Appennino Bolognese e un trattamento dei cittadini dei Comuni dell’Unione in modo sempre più uniforme e meno discriminatorio! - La spesa sul sociale, come quella sulla cultura e sulle politiche giovanili sono confermate ai livelli dell’anno scorso. - In relazione alla raccolta dei rifiuti, anche per l’anno 2017 siamo il Comune che nel sistema Cosea ha realizzato il miglior risultato, pari al 59,22%. Tuttavia ciò non basta, in quanto l’obiettivo posto dalla Regione è il 65% e, se non lo si raggiunge, siamo oggetto di penalità che avranno conseguenze negative sulla tariffa. Pertanto, visto che sono ormai alcuni anni che la nostra quota di differenziata non cresce in quanto non tutti la effettuano correttamente, è nostra intenzione sperimentare nuovi sistemi di raccolta, tramite ad esempio l’introduzione della calotte sui cassonetti, cercando di anticipare l’applicazione della tariffa puntuale.
Marzabotto, 1 maggio 2017

Massimiliano Belluzzi 
Capo-Gruppo di maggioranza

1 commento:

Anonimo ha detto...

Nicoletti o Belluzzi inviano e redigono il testo? Bohhhhh
Ma sopratutto la vogliamo smettere di buttare fumo negli occhi alla gente? Qui le tasse stanno solo crescendoooooo