sabato 13 maggio 2017

Vecchia Porrettana. Lunedì entrano in azione gli ' autovelox' fissi a Sasso Marconi.

L'assessore CORTI
Sei severi controllori del traffico entreranno in 'servizio' lunedì prossimo, 15 maggio. Sono le sei colonnette, che gli automobilisti hanno già avuto modo di notare, istallate lungo la vecchia Porrettana fra Sasso Marconi e Borgonuovo, ora inattive poiché sprovviste del 'registratore ' di velocità delle vetture in transito. Da lunedì però la dotazione sarà completa e coloro che supereranno i limiti di velocità saranno registrati e incorreranno nelle sanzioni previste dal Codice della Strada.
Non tutte le sei colonne saranno depositarie del dispositivo di registrazione ma, a turno, ne saranno dotate. Il trasgressore distratto può così sperare di non essere stato individuato dalla colonnina appena superata, ma è possibile che lo sia stato e quindi la soluzione migliore è quella di fare attenzione alle indicazioni dei limiti di velocità e rispettare le prescrizioni.
Ed è questo ciò su cui contano gli amministratori nell'aver dotato la Porrettana del 'terribile' dispositivo di dissuasione composto da inappellabili vigili elettronici.

Sulla destra, di colore arancione, una delle 6 colonnine.
L'assessore ai lavori pubblici, Renzo Corti, soddisfatto per il nuovo presidio di dissuasione, precisa: “Voglio sottolineare che la finalità è stata unicamente quella di migliorare il livello di sicurezza, tramite la riduzione di velocità, di un tratto di strada caratterizzato da una forte presenza di abitazioni e in cui un rilevamento effettuato all'inizio di marzo ha messo in evidenza la velocità sostenuta dei veicoli in transito anche in prossimità di passaggi pedonali. Negli ultimi decenni nel tratto di Porrettana ora controllata si sono verificati numerosissimi incidenti e oltre una decina mortali. Ciò è testimoniato dai numerosi mazzi di fiori posti nei punti in cui gli incidenti mortali si sono consumati”.
Le precisazioni dell'assessore non finiscono qui. Egli aggiunge: “Il rilievi dimostrano che circa l'80% dei transiti a Sasso Marconi non rispettano i limiti di velocità. Percentuale che si avvicina al 90 % a Pontecchio Marconi. Sono stati registrati picchi che superano i 150 Km/h fino a un massimo di 178 chilometri l'ora poco prima della mezzanotte. Di fronte a questi dati l'amministrazione comunale non poteva restare indifferente. Soluzioni dissuasive erano più che necessarie”. 

I rilevamenti a Sasso Masrconi ( solo in direzione nord) : 



I rilevamenti a Pontecchio ( direzione nord e sud) 




23 commenti:

Anonimo ha detto...

"Non tutte le sei colonne saranno depositarie del dispositivo di registrazione ma, a turno, ne saranno dotate."

È rispettata la consuetudine di lavoro dei dipendenti pubblici, su sei uno lavora e cinque guardano.

ANTONIO ha detto...

Molto bene, condivido lo scopo e sono soddisfatto.
Ora però, sempre in nome della sicurezza, chiudiamo i buchi e rendiamo l'asfaltatura uniforme NON COME FATTO NELLA RECENTE OPERA IN ZONA TRIPOLI/RISTORANTE MARCONI. Credo che i soldi pagati non fossero a gobbe.
Se,come sempre, non ci sono denari per fare qualche cosa di decoroso, aggiungiamo altri vigili elettronici così gli indisciplinati sarebbero utili per la comunità.
Finchè ci sono darei anche un suggerimento:
qualche vigile in carne ed ossa si posizioni lungo la via Kennedy e fotografi le targhe di quelli che guidano con il telefono in mano o attaccato all'orecchio, è successo anche che è stato mancato di poco un incidente con ambulanza medicalizzata in sirena ed un centralinista al volante.

Laura cevenini ha detto...

Servirebbero anche a paganino

Anonimo ha detto...

dovrebbero almeno mettere un pannello che indichi prima a che velocità si marcia così da non rischiare una contravvenzione per una manciata di chilometri orari

inoltre, dalla lettura di questo parere, pare che questi tipi di strumenti, debbano essere presidiati

http://www.polizialocale.entionline.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2106:mit-parere-18042014-n-1870-chiarimenti-in-merito-ai-dissuasori-di-velocita-velo-boxvelo-ok-e-dossi-rallentatori&catid=133&Itemid=672

Anonimo ha detto...

Da Sasso a Borgonuovo c'è quasi ovunque il limite dei 50 Km/h che in molti tratti è assurdo, non dico di permettere velocità folli, ma i 70 Km/h sarebbero più che adeguati. Poi non venitemi a dire che non è per fare cassa, per far cessare questo vizietto dei comuni sarebbe opportuno non lasciare a loro i proventi delle sanzioni. A quanto una legge in tal senso?

Anonimo ha detto...

Centro abito significa limite dei 50kmh anche se non c'è il cartello dei limiti chi ha conseguito la patente lo dovrebbe sapere.......
Per i centralinisti al volante al momento non c'è medicina oltre a quella di sequestrare macchina e conducente perché telefonare non è più un'esigenza ma una moda (stupida ma di moda)
I veicoli senza dispositivi ausiliari per l'utilizzo del telefono non dovrebbero più essere immatricolati.

Anonimo ha detto...

questo è un pannello informativo di velocità di cui parlavo

https://www.google.it/search?q=pannello+informativo+indicatore+di+velocit%C3%A0&safe=active&tbm=isch&imgil=NFvjxVFiwmVFmM%253A%253BEvudGB86iR0YxM%253Bhttp%25253A%25252F%25252Fwww.gaeuropaazzaroni.it%25252Fweb%25252Fdisplay-indicatori-di-velocit.html&source=iu&pf=m&fir=NFvjxVFiwmVFmM%253A%252CEvudGB86iR0YxM%252C_&usg=__H_w2mELxLnV4uElb5gzSdBez6WU%3D&biw=1093&bih=530&ved=0ahUKEwjwhaLTje_TAhWDXhQKHYuEA5kQyjcINw&ei=IigYWfDsHoO9UYuJjsgJ#imgrc=NFvjxVFiwmVFmM:

il segnale stradale è altra cosa.
basta leggere senza correre elaborando il significato delle parole.

Anonimo ha detto...

paragrafo 7

https://www.poliziadistato.it/statics/10/protocollo_operativo_sostituito.pdf


http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2007-08-23&atto.codiceRedazionale=07A07663&elenco30giorni=false

Anonimo ha detto...

...ottimo, così vediamo se riusciamo a spostare qualche auto dalla vecchia alla nuova Porrettana, che passano tutti per la vecchia, soprattutto i TIR.

Anonimo ha detto...

Assolutamente contrario a questi così. Già la porrettana e' abbastanza intasata..mettiamo anche gli autovelox con limiti assurdi e siamo a cavallo! Tempi di percorrenza infiniti!dai dati poi emerge che durante il giorno le velocità sono basse.. Le punte ci sono in serata o di notte con traffico scarso. Pace,va bene così! Ripongo la speranza nel distratto che per sbaglio magari darà una rasata a qualcuna di ste dannate colonnine..

Anonimo ha detto...

Se il dato reale è che il 90 % degli autisti “supera” i limiti di velocità, i politici dovrebbero attivarsi per creare infrastrutture di trasporto veloci.
Ma sono tutti corti di visione programmatica, per cui, come al solito, si limitano a svuotare le tasche dei cittadini.

Anonimo ha detto...

14 maggio 15:17
Ma tu la patente dove l'hai conseguita ? all'autodromo di Monza ?
Lo sai che fino a quando esistono le regole o i codici essi vanno rispettati ?
Se qualche cosa non ti va bene, prima fai cambiare le regole poi vatti pure a schiantare dove vuoi.

Anonimo ha detto...

Non si puo' fare solo senzioni! Le BUCHE, BUCHE, BUCHE continue! Vanno chiuse, l'asfalto va rifatto (per favore NON a gobbe come gli ultimi)! Altrimenti l'automobilista, cioe' il cittadino, e' cornuto e mazziato.

Anonimo ha detto...

Anche ai due ingressi di Borgonuovo non sarebbe malaccio piazzarne un paio, che sembra di essere in pieno rettilineo a Monza durante il Gran Premio, in certi orari.

Anonimo ha detto...

sono d'accordo che il limite di 50Km h in molti tratti sia obsoleto. Se il 90 %degli automobilisti sono fuorilegge secondo me è perchè i limiti sono inferiori alla possibilità della strada. Sono d'accordo con il cittadino che dice che un limite giusto sia 70 km h. La vera piaga è lo smartphone sempre in mano . Per esempio i 2 autovelox messi dal sindaco merola in via stalingrado e viale panzacchi in un mese dalla accensione hanno registrato 40MILA INFRAZIONI. Secondo voi è migliorata la sicurezza stradale o è migliorato solo il cc del comune?

Anonimo ha detto...

PD sasso marconi;tra sicurezza e TASSE INDIRETTE a chi dare la "precedenza"? e i vigili urbani è giusto lasciarli parcheggiati in un comodo ufficio?

Anonimo ha detto...

COME SEMPRE 5 GUARDANO E UNO LAVORA è PUBLICO, COLONNINE? BELA ROBA TUTTI IN FILA INDIANA COME LE OCARINE I 50 KM ORA IN CERTI PUNTI SONO RIDICOLI, BASTAVA METTERE I VIGILI AL LAVORO LUNGO LA PORRETTANA

Anonimo ha detto...

Siii dai mettiamoli ovunque....tanto se non sono presidiati la multa non vale.

Anonimo ha detto...

x 14 maggio 2017 20:42
Creare Infrastrutture di trasporto veloci non significa costruire la pista di Monza.
Aggiornati,studia i sistemi di trasporto dei paesi evoluti. Riempire tutto di catrame come è stato fatto qui e poi viaggiare a passo di lumaca non garantisce nessun futuro alla Valle del Reno.
La tua battuta polemica non mi tocca, io inserisco il controllo automatico di velocità ai 50 km/h e con tutta tranquillità e sicurezza in 40 minuti arrivo a Casalecchio,senza nessun problema con i poliziotti elettronici, anche se ne mettono uno ogni cento metri, come le vecchie pietre miliari.

Conan ha detto...

Mi lascia un po' perplesso il posizionamento di questi velox.
Ne hanno messi 3-4 di seguito tra il Matarel e il Mausoleo Marconi mentre nel rettilineo di Tripoli e della curva di Giove, famoso per gli incidenti, nessuno... Non sarebbe stato meglio metterne uno lì? Anche sul rettilineo Stella/Colle Ameno sarebbe utile, soprattutto per chi esce dal Borgo.

Conan

Anonimo ha detto...

sig 15 maggio 11:25
per fare ciò che ipotizza, ovviamente non solo a Sasso Marconi, ha un'idea di quanto costa? lo sa che il nostro debito pubblico oggi ha sfondato un nuovo record?
Lei possiede un'auto moderna con limitatore di velocità o cruise control che la stragrande maggioranza non si può permettere????????????non pensa che sarebbe ora di rispettare le regole e guidare con prudenza sempre ed ovunque?
La prego di non dare più sfoggio di superiorità, io non potrò controbattere ma troverà SEMPRE chi ne saprà più di lei.........almeno nel rispetto delle regole esistenti.
buonasera

Anonimo ha detto...

x 15 maggio 2017 22:20
Ma cosa scrivi?
Un'automobile con regolatore di velocità si può comprare con dodicimila €, un'utilitaria.
Bona,bona.....

Anonimo ha detto...

"io inserisco il controllo automatico di velocità ai 50 km/h e con tutta tranquillità e sicurezza in 40 minuti arrivo a Casalecchio"

Sinceramente qualche anno fa facevo molto prima in bicicletta, se a te va bene così... Anche andando ai 50 a Casalecchio da Sasso ci si arriva in meno di 20 minuti, traffico permettendo.
Questi cosi servono solo per fare cassa, purtroppo la sicurezza non c'entra un bel niente.
Le persone stanno disimparando a guidare: quasi nessuno usa la freccia, (nelle rotonde poi è una vera rarità vedere uno che le usa, e quando le usa le usa a rovescio), molti si divertono a messaggiare con il telefonino, cosa che a mio avviso è assai più pericolosa che telefonare.
Tutto questo lo fanno impunemente, i controlli sono molto scarsi. Meglio incassare con un bel autovelox, adducendo come scusa la sicurezza. Se si verificasse la vera causa degli incidenti, si scoprirebbe probabilmente che non sempre la causa è la velocità. Andare ai 50 con gli occhi sul telefono è MOLTO più pericoloso che andare ai 70 prestando attenzione alla strada!

Se la media di percorrenza è veramente di 65 km/h vuol semplicemente dire che il limite è troppo basso, non che tutti devono essere a rischio di multa andando ad una velocità moderata come al solito. Chiaramente quelli che passano ai 150 sarebbero da multare, ma questa è un altra storia.