martedì 16 maggio 2017

Giovedì rosa per le valli del Reno e del Setta.

Ci siamo. Tra due giorni vedremo sfrecciare nelle nostre valli del Reno e del Setta la colorata carovana del Giro d'Italia, 100ma edizione.


Sarà la dodicesima tappa, di 229 chilometri, da Forlì a Reggio Emilia. Una tappa per velocisti con una prima parte caratterizzata da salite e discese e oltre 100 km tra discesa e pianura. Gli atleti, dopo aver attraversato la Colla di Casaglia in provincia di Firenze, entreranno nel tratto appenninico della vecchia A1 a Barberino del Mugello, supereranno il valico Appenninico con il Gran Premio della Montagna, per uscirne a Rioveggio . Quindi scenderanno per la Val di Setta. A Vado saranno salutati dalla grande scritta umana dei bambini delle scuole che disegneranno un 'W il Giro' nel campo sportivo. A Sasso Marconi giungeranno tra le 15.17 e le 15.40, attraverso la rotonda della ex entrata dalla A1, il ponte Leonado da Venci, viale Kennedy, dove è previsto un traguardo volante, quindi imboccheranno la vecchia Porrettana per Borgonuovo fino a Casalecchio. Di qui per la Bazzanese raggiungeranno Zola Predosa, per dirigersi verso Nord e immettersi nella via Emilia, che percorreranno fino all'arrivo di Regio Emilia, previsto tra le 17 e le 17.30.


Autostrade per l'Italia comunica che, in occasione del passaggio dei corridori, dalle 14 alle 16 si renderà necessario chiudere la Stazione di Sasso Marconi in uscita e in entrata da e verso Milano e Firenze. Sarà contestualmente chiuso anche il raccordo Sasso Marconi-strada provinciale Val di Setta.

La strada provinciale Val di Setta e l'ex strada statale 64 Porrettana saranno chiuse al traffico nei tratti interessati in entrambi i sensi nella fascia oraria compresa fra le 13.30 e le 16. 
 

Sono 15 anni che il Giro d'Italia non transita per le nostre zone. L'ultima volta fu nel 2009 quando attraversò Sasso Marconi solo marginalmente: da Calderino, Mongardino, Pontecchio e Casalecchio per arrivare a San Luca dove in migliaia assistettero all'arrivo.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Il transito del giro d'Italia è solo un disagio e una rottura di scatole più stanno alla larga dalle nostre zone più son contento.

Anonimo ha detto...

Hanno anche asfaltato dei pezzi di strada malmessi per l'occasione. Per i residenti che pagano le tasse bollo ecc. invece se ne strasbattono.

Anonimo ha detto...

Basta che ti tieni alla larga anche dalle strade asfaltate in occasione del loro passaggio.

Anonimo ha detto...

Ah la matematica! Sono 15 anni che il ..., infatti è stato nel 2009 che il giro ....