sabato 15 febbraio 2014

Primarie a Vergato: intervista al segretario del PD.


Il municipio

Vergato,  come molti altri comuni della valle del Reno, si prepara allo scontro elettorale della prossima primavera. L’attivismo dei partiti è intenso, ma si opera ancora dietro le quinte.
Il primo a uscire allo scoperto è stato il Pd che la prossima domenica, 23 febbraio, farà le primarie, aperte alla coalizione di sinistra cui fa riferimento e cioè a tutti i simpatizzanti o iscritti a un partito della coalizione.
Si contenderanno il ruolo di portabandiera della coalizione, e quindi di candidato sindaco, Pasquale Colombi, sindaco di Vergato nei due mandati prima di quelli di Sandra Focci, e Antonietta Lenzi, componente della giunta uscente.

Abbiamo incontrato il segretario dell’unione comunale del Pd di Vergato, Massimo Granieri (nella foto), per capire cosa bolle in pentola nella sinistra vergatese e gli abbiamo chiesto se, oltre al nome del primo cittadino che le primarie indicheranno, sono già stati scelti anche i possibili assessori  nel caso di vittoria.

“La squadra dovrà essere complementare al sindaco. E’ essenziale quindi prima sapere l’esito del confronto del 23 febbraio”.

Stupisce la scelta di due ‘navigati’. In molti speravano in un rinnovamento alla Renzi.

“La partecipazione alle primarie era aperta a tutti coloro che erano disposti a sottoscrivere il manifesto con gli impegni della coalizione, che il candidato si assumeva l’onere di rispettare. Hanno formalizzato  con il numero di sottoscrizioni richieste ( e non erano poche)  i due che parteciperanno alle primarie. Uno di questi è renziano, la Lenzi, iscritta al Pd, l’altro è indipendente e simpatizzante della sinistra”.

Beh, avete puntato sull’usato sicuro.

“Non è stata una scelta di partito. Anzi avremmo gradito una partecipazione maggiore,  anche di volti nuovi. Ci sono ancora da definire le liste e qui credo le novità non mancheranno. Per una dirigenza amministrava di grande importanza, come quella affidata al sindaco, avere esperienza è un bagaglio arricchente”.

Quale sarà il cavallo di battaglia su cui la coalizione punterà  per attirare l’elettorato?

“Il partito è solito definire l’attività amministrativa individuando alcune linnee guida sulle quali verrà indirizzata la futura attività del gruppo dirigente. La stesura del programma indicherà queste linee. Certo uno degli indirizzi sarà certamente la salvaguardia e il miglioramento della presenza ferroviaria quale mezzo di trasporto irrinunciabile per un paese di pendolari come è Vergato. Un altro sarà immancabilmente la valorizzazione dell’Unione dei Comuni quale base organizzativa per una razionalizzazione della attività amministrativa”.

Sta esplodendo, dopo l’annunciata chiusura della maternità di Porretta, il problema servizi sanitari in montagna. Al suo partito vengono attribuite numerose responsabilità. Cosa dice a tal proposito ?

“La chiusura fa parte di un programma di interventi finalizzati a una razionalizzazione e una ottimizzazione della capacità operativa della struttura ospedaliera. A questa chiusura si affiancheranno interventi migliorativi per altri servizi ospedalieri. Siamo a una reazione emotiva comprensibile e in presenza di una speculazione di altri  meno accettabile”.

Vuole dare un messaggio ai suoi concittadini ?

“Alla attività politica si avvicinano purtroppo sempre meno persone, quando invece l’uso e la gestione della cosa pubblica è importantissima. Si spera che con queste primarie, chiara e limpida espressione di democrazia, ci sia una inversione di tendenza”.

15 commenti:

Anonimo ha detto...

alla faccia del rinnovamento!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

verrà il momento in cui sarà permesso ad un cittadino qualunque che NON sia iscritto a nessun partito,nessuna lista di presentarsi quale candidato?

Anonimo ha detto...

Pessimo il pensiero del candidato sulla chiusura della maternità dell'ospedale di porretta, chi lo vota è un coglione.

PATRIZIO PUCCETTI ha detto...

non c'è bisogno di scomodare Renzi e tantomeno Grsmsci i vergatesi conoscono molto bene i due candidati li hanno votati altre volte. basta che leggano i loro programmi elettorali su www.elezionivergato.it e si faranno un'idea...Certamente le primarie sono subdole perché escluderanno uno dei due candidati, ma se rispettiamo le regole tecniche e morali ne usciremo rafforzati...poi confrontiamoci alle "secondarie"

Anonimo ha detto...

Risposte modeste di un segretario pro-forma... e poi, caro anonimo delle 16,36, in fondo un rompiscatole senza tessera è spuntato all'improvviso, chissà..?

Anonimo ha detto...

scomodiamolo renzi. ci propinano il terzo presidente del consiglio dei ministri non votato dal popolo.

Anonimo ha detto...

la Focci con due mandati ha quasi azzerato l'economia vergatese .......vogliamo davvero provare con chi non ha fatto meglio!!!!!!
speriamo ci siano altre alternative

Anonimo ha detto...

Appunto la "renziana" Lenzi è il"cavallo di Troia" per consentire alla Focci di candidarsi alle regionali....va mo' la'...e con l'usato sicuro come andra'.....bho...però, forse meglio...

Anonimo ha detto...

ok anonimo delle 22:49 forse mi sono perso un pezzo della discussione..chi sarebbe il rompiscatole senza tessere?

Anonimo ha detto...

ma secondo voi..... ci sarà un'alternativa?????
o dovremmo scegliere il male minore???

Anonimo ha detto...

la bersacuperliana Focci o qualcosa di altro cambia poco

La "Regione", un bene "Comune"

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2014/02/17/news/regione_lo_stop_dei_cuperliani-78778782/

Anonimo ha detto...

Fantastico, c'è qualcuno che non ha nemmeno capito che l'intervistato non è un candidato...

Chi sarà il vero coglione?

Anonimo ha detto...

prova a darti anche la risposta.
si parla di candidati alle primarie. l'intervistato risponde a quesiti fatti da Fabbriani.
altri commentano circa i candidati.
o circa il pd
o circa te

Anonimo ha detto...

cominciate poi a rispettare le cassette postali dei provati cittadini.

la vostra pubblcità sulle primarie mettetela nella cassetta della pubblicità condominiale.

Anonimo ha detto...

https://servizi.corteconti.it/bds/doVisualizzaDettagliAction.do?sptomock=&materia=RESPONSABILITA%27&id=33127612&cods=31&sezione=PRIMA%20SEZIONE%20CENTRALE%20DI%20APPELLO&esito=1&numero=653%20%20%20%20%20%20%20%20&anno=2013&pubblicazione=20130913&mod=stampa&rigenera=SI

60000 - 40000 = 20000

dove pensa il Comune di recuperare la rimanente somma? dai cittadini?