martedì 15 luglio 2014

Marzabotto interviene su ‘Conflilto israelo-palestinese’.



Il vicesindaco di Marzabotto Valentina Cuppi ( nella foto) ha inviato la delibera della Giunta Comunale relativa al conflitto israelo-palestinese. “Il confronto militare”, sostiene il vicesindaco nella presentazione della delibera, “ si è trasformato in un tragico  massacro di civili palestinesi inermi, di innocenti, di bambini. Per quanto possa servire abbiamo ritenuto doveroso da parte di un paese, che ha una storia come la nostra, dare un contributo alle tanti voci che chiedono giustizia, libertà e salvezza per il popolo palestinese, condannando fermamente l'uso della forza da entrambe le parti e chiedendo il cessate il fuoco”.

La delibera:

Marzabotto ha conosciuto 70 anni fa la barbarie dello sterminio di civili, di bambini e di donne inermi.
In questi giorni a Gaza stanno perdendo la vita persone che hanno l’unica colpa di vivere in un luogo nel quale viene negato loro il diritto di abitare la propria terra.

LA GIUNTA COMUNALE DI MARZABOTTO CONDANNA l’uso della violenza in tutte le sue forme e CHIEDE:
- di porre fine all’occupazione militare israeliana del territorio palestinese
- di bloccare immediatamente i raid aerei e le azioni militari via terra condotte da Israele e  la fornitura di materiale bellico allo stesso da parte di altri paesi
- di fermare il lancio di missili da parte di Hamas
- di garantire la protezione e la sicurezza del popolo palestinese e di quello israeliano
- di assicurare l’assistenza medica e sanitaria, così come l’approvvigionamento alimentare a tutti i palestinesi che sono stati costretti ad abbandonare le loro abitazioni per cercare la salvezza
- il riconoscimento dello Stato di Palestina
- che il Governo Italiano, attualmente alla Presidenza dell’Unione Europea, si adoperi al fine di realizzare tali obiettivi con fermezza e convinzione, in ottemperanza all’articolo 11 della nostra Costituzione, che dall’esperienza tragica della guerra trae origine e così recita in apertura: “L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli”.

19 commenti:

Anonimo ha detto...

bisognerebbe inviare lo scritto ad Hamas


http://www.unita.it/mondo/gaza-israele-tregua-finita-hamas-netanyahu-bombe-mogherini-egitto-palestina-guerra-1.580752

Anonimo ha detto...

comunque siamo sempre in democrazia come da costituzione dove si parla di libertà di pensiero

chissà se qualche giunta scriverà qualcosa in proposito

http://www.unita.it/italia/angelo-panebianco-murato-collettivo-hobo-studenti-blitz-bologna-vernice-corriere-della-sera-israele--1.581008

Carlos ha detto...

Intanto non esiste ancun "confronto militare", solo civili contro bombe,e poi se Israele se ne frega? Marzabotto cosa Farà?

Anonimo ha detto...

Come al solito c'è sempre qualcuno che si ritiene un DIO infallibile in terra e con la presunzione e la prepotenza che lo caratterizza si sente autorizzato a mettere becco in cose che non dovrebbero interessargli. Se due popoli hanno deciso autonomamente di darsele di santa ragione lascia che facciano, unica cosa che rimanghino lì. Vedrei bene un bel cordone militare di sicurezza che circondi i due paesi e da cui non entri e non esca nessuno, materiale bellico, viveri e farmaci compresi, quando avranno finito le munizioni e rimarranno con solo archi e frecce la finiranno di rompere i coglioni a tutto il mondo, ci sarà un vincitore certo e regnerà la pace.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Mi hanno detto che Marzabotto boicotta i prodotti israeliani...è vero?

Anonimo ha detto...

condivido anonimo delle 8.50

Dante Franchi ha detto...

Una presa di posizione chiara, come quella della Amministrazione di Marzabotto, dovrebbe essere assunta da tutte le Amministrazioni locali che hanno a cuore la pace e che hanno compreso il significato della nostra Costituzione.

Stiamo assistendo ad un vero e proprio genocidio attuato dallo stato di Israele.
Assistiamo allo sterminio pianificato di bambini, donne e vecchi, esattamente come avvenuto a suo tempo a Marzabotto.

Non è più accettabile il silenzio di troppe Istituzioni e di troppe cariche pubbliche, a cominciare da quelle nazionali fino a quelle locali.
Il loro persistere in questo silenzio li rende oggettivamente complici di questo sterminio.

Da Marzabottese dico che molto bene ha fatto l'Amministrazione di Marzabotto e mi auguro che questo documento venga recapitato al capo dello Stato ed al Capo del Governo.

Se da quelle parti alberga ancora un po di pudore magari un po di vergogna la provano.

Carlos ha detto...

La MinistrA Moncherini è andata in Russia per vendere 2PORTAELICOTTERI-PORTAAEREI,questa gente la guerra la pianifica tutti giorni, la gente che ragiona con la costituzione(minuscolo dovuto) e non con il "buon senso" può ancora fare finta di avere rispetto per chi ci comanda e sperare che si vergognino, le persone così non hanno nessuna esperienza politica, se ne hanno dovrebbero cambiare lavoro o ritirarsi.

Anonimo ha detto...

http://www.comune.marzabotto.bo.it/upload/marzabotto/albopretorio_allegati/20140145g_11545_6187.pdf

testo della delibera della Giunta Comunale

Anonimo ha detto...

Parliamo della Libia.
Lì tutto bene?

Unknown ha detto...

Nel primo articolo della costituzione PALESTINESE c'è l'eliminazione dello stato d'Israele e quindi anche del suo popolo. Non mi sembra una cosa da poco, perché nessuno ha mai chiesto che venga eliminato? Perchè il popolo palestinese obbedisce e sottostà al potere di criminali come Hamas? Sono d'accordo con loro e tutto quello che fanno? Perché OGNI VOLTA CHE C'è una azione di pace, vedi l'ultima di Papa Francesco,subito dopo partono dai palestinesi azioni che riaccendono il conflitto militare, vedi l'uccisione dei tre ragazzi rapiti? Solo dopo che Israele risponde e ci riscappa il morto tutti si scandalizzano, iniziano le proteste, perché non da subito? A rimetterci in questo è sempre la povera gente, ma perché non chiediamo tutti ai palestinesi di fondare lo stato Palestinese, darsi delle regole democratiche e mettere fuori legge le organizzazioni che fanno uso delle armi ad ogni piè sospinto?

Anonimo ha detto...

I PALESTINESI UNO STATO LO AVEVANO.
LA LORO TERRA GLI VIENE SOTTRATTA GIORNO DOPO GIORNO DALL'ESPANSIONISMO ISRAELIANO, FINO A CONFINARLI IN POCHI KM QUADRATI E CHIUSI DA TUTTE LE PARTI SENZA PIU NEPPURE AVERE VIE DI FUGA DAVANTI A BOMBARDAMENTI ATTUATI SULLA POPOLAZIONE CIVILE IN UN'ARE CHE HA UNA DENSITA' DI POPOLAZIONE SENZA UGUALI FORSE.
MI SA CHE IL DOTT. CRUCIANI DOVREBBE STUDIARE UN PO LA SITUAZIONE E MAGARI FARLO SENZA QUEI PREGIUDIZI CHE GLI FANNO PRENDERE SIMILI SVARIONI.
PS. SEMBRA DI CAPIRE CHE LUI SA CHI HA UCCISO I TRE GIOVANI ISRAELIANI. PORTI E SUE PROVE ALLA STAMPA INTERNAZIONALE CHE INVECE METTE IN DUBBIO MOLTO LA VERSIONE UFFICIALE.

Anonimo ha detto...

Concordo col Sig. Cruciani

Anonimo ha detto...

PERCHè LA SIGNORINA VICESINDACO NON SI è MAI ESPRESSA PER TUTTE LE ALTRE INNUMERUVOLI GUERRE CHE CI SONO IN GIRO PER IL MONDO. MI SOERGE SPONTANEA UNA DOMANDA, CHE QUEI MORTI PER LA VICESINDACO CONTINO MENO? OPPURE PUBBLICITà A BASSO COSTO. VERGOGNA NO?????

Anonimo ha detto...

I palestinesi erano alleati dei nazzifascisti al tempo della guerra, non dimentichiamolo! Ora? ora non sono più nemici? La vicesindaco ha sempre distinto i morti di serie a dai morti di serie b, partengo dai partigiani finendo alle foibe.... quest'ultimi nessuno li menziona mai! Vergogna!

Anonimo ha detto...

Una delibera, ma vi rendete conto un delibera (contro centinaia di morti) è l'unica cosa che potete permettervi di fare se non volete essere cancellati dalla carta geografica, boicottare i prodotti di Israele, boicottare gli amici(politici) di Israele è troppo difficile, Marzabotto pensa alla sopravvivenza.

Anonimo ha detto...

è uno scandalo! Sapete che mi dicono che stanno bloccando tutto a gaza perchè la Vicesindaco di Marzabotto ha siglato questo comunicato? Se bastava così poco, cara Vicensindaco perchè non si è espress anche in altre circostanze? Forse piu che i piercing e gli infradito, in comune serve ben altro! MARZABOTTO ALLA FRUTTA!

Anonimo ha detto...

Dante franchi, un misto tra sel e tsipraa! Cosa pretendiamo da lui? è tra quelli che hanno amministrato peggio il territorio e ancora è li che parla? Dante se li porti tutti a casa questi palestinesi e si vergogni!