sabato 30 novembre 2019

Arpae prevede una domenica nuvolosa con piogge deboli

Al mattino in pianura nuvoloso, sui rilievi molto nuvoloso;

nel pomeriggio in pianura molto nuvoloso, sui rilievi molto nuvoloso con piogge moderate;

alla sera in pianura molto nuvoloso con piogge deboli intermittenti, sui rilievi molto nuvoloso con piogge moderate.

Temperature minime del mattino comprese tra 3 °C sui rilievi e 6 °C in pianura, massime pomeridiane attorno a 10 °C.

Velocità massima del vento compresa tra 35 (rilievi) e 40 km/h (pianura).

Encomio di 'ambasciatore di pace' ai superstiti della strage di Marzabotto e a don Arrigo Chieregatti

"Foto tratta dal video 16 "Un 25 aprile a Monte Sole" di Stefano Ballini visibile gratuitamente a questo indirizzo:
Riceveranno l’ onoreficenza i superstiti dell’eccidio di Marzabotto e don Arrigo Chieregatti, per trent’anni parroco in questi territori


Ferruccio Laffi, uno dei superstiti dell'eccidio
Il Comune di Marzabotto informa:

Lunedì prossimo, 2 dicembre, alle 18, nel teatro comunale di Marzabotto si terrà la cerimonia conferimento degli encomi di ambasciatori di pace del Comune di Marzabotto, riconosciuti ai superstiti degli eccidi di Monte Sole e a don Arrigo Chieregatti. Interverrà il cardinale Matteo Maria Zuppi. A seguire si terrà la proiezione del documentario di Lorenzo Stanzani '1944: silenzio su Monte Sole'.

Lo statuto del Comune di Marzabotto definisce la cittadina città messaggera di pace, impegnata a promuovere ogni azione utile volta al progresso dei popoli per l'affermazione della cultura di pace e del reciproco rispetto delle comunità. L’encomio di 'Ambasciatore di Pace' costituisce un riconoscimento onorifico che premia l'attività di cittadini o enti, associazioni e istituzioni che si adoperano, con impegno costante, alla promozione e diffusione della cultura della pace basata sui valori universali di rispetto per la vita, la libertà, la giustizia, la solidarietà, la tolleranza, i diritti umani, l'uguaglianza tra uomo e donna.

In questa logica si comprende la volontà di premiare i superstiti della strage di Marzabotto che in tutti questi anni sono adoperati, con impegno costante, per mantenere vivo il ricordo dell’Eccidio, far conoscere con le loro testimonianze la storia di Marzabotto nel mondo e al tempo stesso difendere la libertà, la giustizia, la solidarietà, la tolleranza, i diritti umani, l’uguaglianza tra uomo e donna.
Nel caso di don Arrigo Chieregatti, il Consiglio Comunale vuole ricordare, nel sessantesimo anno di sacerdozio (di cui una trentina come parroco nelle frazioni di Malfolle, Sibano, Pioppe di Salvaro) il suo impegno per creare ponti tra culture diverse, operando non solo nel nostro territorio, ma anche in altri paesi, promuovendo accoglienza, rispetto, disponibilità al dialogo e alla riflessione.

«Abbiamo ritenuto importante premiare il costante impegno con cui i superstiti dell’Eccidio di Marzabotto, in tutti questi anni, si sono prodigati per raccontare con generosità il loro vissuto alle nuove generazioni» spiega la sindaca Valentina Cuppi. «Non deve essere stato facile per loro rivivere ogni volta quei momenti dolorosi, ma hanno ritenuto importante farlo per il bene della collettività. E allo stesso modo don Arrigo Chieregatti si è sempre speso per promuovere l’incontro fra culture diverse e la Pace. In momenti difficili come quelli che stiamo vivendo l’esempio di persone come lui devono aiutarci a difendere con fiducia i valori in cui crediamo».

La foto è tratta dal video 16 "Un 25 aprile a Monte Sole" di Stefano Ballini visibile gratuitamente a questo indirizzo:

Vespri d’organo nella Basilica di San Martino Maggiore a Bologna

Musica portoghese e dal  nuovo mondo. Musiche per il giorno di Pasqua


Nella affascinante cornice della Basilica di San Martino Maggiore proseguono gli appuntamenti con i “Vespri d’Organo in S. Martino”, la prima domenica di ogni mese alle 17.45. L’iniziativa si ripete da quando l’organaro friulano Franz Zanin ha portato a termine il restauro del prezioso organo costruito nel 1556 con mano finissima dal ferrarese Giovanni Cipri.


Domani, domenica 1 dicembre, lle 17.5, si esibiranno Matteo Bonfiglioli, musicista bolognese attivo in ambito nazionale e internazionale, anche come compositore, e Marco Muzzati, alle percussioni. Il titolo del Vespro indica che le musiche provengono da archivi portoghesi e d'oltreoceano, come Perù, Messico, Bolivia. Il periodo interessato è dal XVI al XVIII secolo e verranno utilizzati, assieme all'organo, anche strumenti a percussione di provenienza etnica, adeguati alle musiche eseguite. Lo stile di queste musiche è diventato molto famoso, non molti anni fa, per l'impiego delle loro caratteristiche compositive nella scrittura della colonna sonora del film The Mission. Nel presente caso, invece, verranno presentate originali musiche d'epoca. 
Il calendario ha il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.

L' ingresso è libero

Per informazioni e per il calendario completo: www.accademiasanmartino.it





Concerto in memoria delle vittime del Salvemini


Sasso Marconi ricorda la strage dell’Istituto “Salvemini” con un concerto corale, che avrà come protagonisti il coro “Farthan”  ,  “AcCanto al Sasso” e "Ravel Ensemble" .

I tre cori si esibiranno domani, domenica 1 dicembre, alle 16.30, nel Salone delle Decorazioni del settecentesco Borgo di Colle Ameno, a Pontecchio, presentando un repertorio di canti popolari, musiche sacre e brani di autori contemporanei.
 
L’ingresso al Salone delle Decorazioni è gratuito.

Il concerto di domenica fa parte del calendario eventi predisposto dall’Associazione “Vittime del Salvemini”, in collaborazione con i Comuni di Casalecchio di Reno, Bologna, Valsamoggia, Sasso Marconi e Zola Predosa, per ricordare il 29° Anniversario della Strage (6 dicembre 1990 - 2019). 
 
 

Monzuno. Ultimo concerto del 2019 per la rassegna “Musica in bianco e nero”

La soprano francese Marion Gomar e la pianista bolognese Francesca Rambaldi propongono un concerto dove le parole di Italo Calvino e Umberto Eco si accompagneranno alla musica di Strauss, Bellini, Schubert, Wagner.

Riceviamo:

Si concluderà oggi, sabato 30 novembre, alle 20,30, nella biblioteca comunale di Monzuno la nona edizione di “Musica in bianco e nero”, la rassegna sostenuta dal Comune e dalla Proloco e diretta da Francesca Rambaldi, pianista e insegnante di pianoforte a Berlino. A esibirsi al pianoforte sarà proprio la direttrice che accompagnerà Marion Gomar, soprano francese di Parigi. Le due musiciste si sono conosciute nel 2013 presso la “Hochschule für Muisk und Theater“ di Lipsia in Germania dove entrambe hanno perfezionato gli studi musicali con Regina Werner-Ditrich, Alexander Schmalcz, Philipp Moll e Hendrik Bräunlich.

In duo hanno ottenuto il secondo premio al concorso "Clara Schumann" (Soroptimist Club, Leipzig, giugno 2014) e sono state selezionate per l´edizione 2014-2015 di "The Udo Reinemann Masterclass of International Song“ a Bruxelles, sotto la guida di musicisti di fama internazionale (Christianne Stotijn, Ann Murray, Sir Thoms Allen, Jean Paul Fouchécourt, Maciej Pikulski). Si sono esibite insieme in concerti e festival musicali in Italia, Germania, Belgio. Marion Gomar svolge un'intensa attività professionale a Parigi e in tutta la Francia con progetti di lirica, teatro, musica da camera, direzione.

Il tema conduttore del concerto sarà il rapporto tra uomo e universo: saranno pertanto proposte letture da “Sei passeggiate nei boschi narrativi“ di Umberto Eco e “Palomar“ di Italo Calvino che si intrecceranno con il programma musicale che prevede brani di Manuel De Falla, George Crumb, Richard Strauss, Gabriel Fauré, Francesco Paolo Tosti, Vincenzo Bellini, Franz Schubert, Reynaldo Hahn, Pauline Viardot, Samuel Barber, Franz Schubert, Richard Wagner.
Tutti i concerti di musica in bianco e nero sono a ingresso libero e sono introdotti e raccontati dai musicisti stessi, per coinvolgere interattivamente il pubblico. Protagonista dei concerti è uno straordinario pianoforte Blüthner costruito a Lipsia nel 1911: il prezioso strumento dal 2011 è stato suonato da artisti del calibro di Ramin Bahrami, Maria Perrotta, Giuseppe Fausto Modugno e Sofya Gulyak.


Progetto per ripopolare fiumi di gamberi

Malattia importata dai gemelli 'stranieri'

 © ANSA
 
Per conservare e aumentare il numero dei gamberi autoctoni di fiume è partito il progetto 'Life Claw', cofinanziato dall'Unione Europea: ha come obiettivo il ripopolamento dei fiumi in Liguria e in Emilia Romagna da parte di questo crostaceo la cui popolazione negli ultimi 10 anni è diminuita del 74%. Capofila del progetto è il parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano e coinvolti numerosi enti, tra questi l'Acquaio di Genova, oltre al consorzio di bonifica di Piacenza, l'ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale, il comune di Fontanigorda, il Comune di Ottone, il parco naturale regionale dell'Antola.
    Il programma ha la durata di 5 anni e tra gli obiettivi vi è la creazione di quattro strutture di allevamento del gambero di fiume oltre a contrastare la diffusione della 'peste dei gamberi' importata dai 'gemelli stranieri' che rappresenta la principale causa dell'estinzione. Non solo, il progetto prevede anche una mappatura dei corsi d'acqua più idonei dove immetterli. (ANSA)

venerdì 29 novembre 2019

Giornata mondiale contro l’AIDS, a Bologna test HIV rapidi e incontri con gli esperti

L'Azienda USL di Bologna informa:

Proteggersi sempre, discriminare mai, il messaggio della campagna della Regione Emilia-Romagna in occasione della Giornata Mondiale della Lotta Contro l’AIDS, caratterizza anche le iniziative dell’Azienda Usl di Bologna, che coinvolgeranno, domani sabato 30 novembre, 9 Case della Salute in tutta l’area metropolitana.

Nel dettaglio, dalle 9.30 alle 13, saranno offerti test HIV rapidi, anonimi e gratuiti nelle Case della Salute di Borgo-Reno, Navile e San Donato-San Vitale, a Bologna, e di Budrio, Crevalcore, Reno-Sasso di Casalecchio di Reno, San Lazzaro di Savena, San Pietro in Casale, Vergato.
Esperti dell’Azienda Usl di Bologna saranno, inoltre, a disposizione dei cittadini per informazioni sulla prevenzione e sull’offerta di cura e assistenza.

Domenica 1° dicembre dalle 18 alle 21, infine, test HIV rapidi e gratuiti presso il BLQ Check Point di via San Carlo 42.

Marzabotto. Morris Battistini sarà candidato alle prossime regionali

Dopo la nomina di coordinatore dei giovani FI ringrazia colleghi e avversari politici senza i quali, egli dice, non sarebbe potuto arrivare e tali traguardi. 

Morris Battistini ( nella foto)  è il nuovo coordinatore provinciale 'giovani' di Forza Italia, è stato designato referente del suo distretto, ovviamente per FI e sarà candidato alle regionali del prossimo gennaio, nelle fila di FI . Le tre novità gratificano in pieno il forzista di Marzabotto, capogruppo consiliare di minoranza nel suo comune, che sventola con orgoglio la lettera di nomina a coordinatore provinciale con la firma di Berlusconi e non nasconde la sua più totale soddisfazione rimarcandola con un comunicato :

"SODDISFATTO! Solo, semplicemente soddisfatto! Mi dicevano: 'NON VALI NIENTE', 'NON FARAI MAI STRADA', 'NON TI RICONOSCERANNO MAI COME RIFERIMENTO DI QUALCOSA O DI QUALCUNO', 'TI FARANNO FUORI DALLA POLITICA PRIMA CHE TU TE NE ACCORGA'....
Bene, oggi mi assegnano questo incarico e penso che non ci sia soddisfazione più grande di ricevere un riconoscimento di tale livello firmato direttamente dal Presidente Silvio Berlusconi!

Mi impegnerò in tutti gli oltre 50 comuni di Bologna in nome per conto di un partito che sin dalla mia scesa in politica mi ha rappresentato da subito, in nome e per conto di quegli ideali che solo Forza Italia ha come partito di Centrodestra.
Ringrazio Marco Bestetti, coordinatore nazionale, per la fiducia che fin da subito ha riposto in me.
Ringrazio gli amici, i colleghi di partito, i miei onorevoli e senatori, gli ex insegnanti e colleghi (oggi in altri partiti) e soprattutto ringrazio i miei avversari, in particolare modo quelli di MARZABOTTO, perché senza di loro forse oggi non sarei ciò che sono!



La caccia alla lepre finisce a pugni.

Lepri e fagiani la scampano, due cacciatori, padre e figlio, denunciati

Dal Comando Provinciale

I Carabinieri hanno denunciato due cacciatori italiani, padre e figlio di 56 e 30 anni, per concorso in lesioni personali aggravate e invasione di terreni. I fatti risalgono al 2 novembre scorso, quando i due cacciatori, residenti in altra provincia, si portarono, per una battuta di caccia alla lepre, nei campi di Via Savena Inferiore, nel Comune di Minerbio, unitamente a una squadriglia di cacciatori, sette in totale, tutti armati di fucile.

Foto di repertorio
Al loro arrivo, però, dopo aver parcheggiato le auto in zona, i cacciatori sono stati educatamente invitati a tornare indietro dalla titolare di un’azienda edile, perché il terreno, segnalato da cartelli stradali, fa parte di una proprietà privata che in passato avrebbe subito dei danni proprio a causa dei proiettili vaganti sparati dai cacciatori.
Inizialmente, la squadriglia torna indietro, ma la tentazione di entrare nel terreno, ricco di fauna selvatica autorizzata all’abbattimento, tra cui lepri e fagiani, è troppo forte, così ritenta l’ingresso nell’area proibita, ma s’imbatte nei parenti della donna, il marito 57enne e il figlio 35enne. Tra uomini, non ci sono discussioni, ma solo pugni e colpi inferti con i calcioli dei fucili che sono utilizzati come bastoni da parte dei due cacciatori, il 56enne e il figlio 30enne. Non tutti i cacciatori si uniscono alla scazzottata. La battuta di caccia termina con quattro persone ferite, fortunatamente non gravi, i parenti della donna e i due cacciatori denunciati dai Carabinieri. Viste le dinamiche dei fatti, i Carabinieri hanno proceduto anche al ritiro cautelativo delle armi.

Casalecchio attribuisce la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre

Dal Comune di Casalecchio di Reno

Il Consiglio comunale di Casalecchio di Reno ha approvato all'unanimità la risoluzione di “Attribuzione della cittadinanza onoraria di Casalecchio di Reno alla senatrice a vita Liliana Segre” presentata dai gruppi consiliari Partito Democratico, E’Wiva Casalecchio, Lista Civica Casalecchio di Reno, Casalecchio da Vivere e condivisa anche dai gruppi consiliari Movimento 5 Stelle, Centro destra per Casalecchio e Lega Salvini premier.

Il sindaco Massimo Bosso ha spiegato: Con la sua storia personale e il suo agire la senatrice rappresenta un esempio virtuoso per il nostro Paese, un esempio che difendiamo con tutte le forze a maggior ragione di fronte ai gravissimi insulti e minacce che in questi mesi ha ricevuto sul web.
Nella stessa seduta consiliare, sulla cittadinanza onoraria alla senatrice Segre, il voto di condanna delle frasi di un consigliere comunale sulla violenza alle donne, l’appoggio alla richiesta del sindacato di nuove e più forti leggi nazionali sulla non autosufficienza, rappresentano un evento significativo che guarda a un futuro di democrazia”.

La risoluzione:




30 novembre, Giornata nazionale Parkinson 2019.

A Bologna si raccolgono fondi per la ricerca.


30 novembre, Giornata nazionale Parkinson 2019. A Bologna, un incontro aperto al pubblico per sensibilizzare i cittadini e raccogliere fondi per la ricerca. Inoltre per un aggiornamento sulle ultime terapie farmacologiche disponibili per il Parkinson, la presentazione di alcune attività fisiche consigliate per migliorare i sintomi della malattia e 4 neurologi a disposizione per rispondere a dubbi e curiosità.
È il programma bolognese per celebrare la Giornata Nazionale della malattia di Parkinson 2019, promossa dalla società scientifica Accademia Limpe-Dismov e dalla Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus.

L’appuntamento è per domani, sabato 30 novembre, alle 10, presso la sede dell’Associazione IP Iniziativa Parkinsoniani, in via Lombardia 36/A, a Bologna. Ad accogliere il pubblico, oltre a Pietro Cortelli, direttore Neuromet – Clinica Neurologica Metropolitana, ci saranno anche Stefania Alessandra Nassetti, Giovanna Calandra Bonaura e Cesa Lorella Maria Scaglione, dell’ISNB, e Maria Guarino del Policlinico di Sant’Orsola.
L’evento organizzato dalla rete Neuromet, la Clinica neurologica metropolitana dell’ISNB e del Policlinico di Sant'Orsola

Anche per questa edizione della Giornata nazionale della malattia di Parkinson sono stati attivati molteplici canali per la raccolta di fondi a sostegno della ricerca. Tutte le informazioni per poter donare sono disponibili su www.giornataparkinson.it.

Il morbo di Parkinson è una delle malattie neurodegenerative più diffuse tra i disordini del movimento. Colpisce 1 persona ogni cento sopra i 65 anni, anche se in alcuni casi la malattia può esordire fin dai 40 anni. La ricerca sul Parkinson dell’ISNB si muove oltre i confini nazionali.
Dal 2015, l’ISNB è a capo del Propag-Ageing, uno studio europeo che ha coinvolto oltre 100 ricercatori di 5 Paesi diversi con l’obiettivo di identificare quei meccanismi molecolari che con l'avanzare dell'età fanno deviare l’organismo dal percorso di invecchiamento in salute, sino a consentire lo sviluppo della malattia di Parkinson.
Nel 2018, i ricercatori dell’ISNB hanno contribuito alla scoperta di una nuova patologia, molto simile al Parkinson, individuandone anche il gene responsabile e consentendo così alla comunità scientifica di orientare i propri studi verso nuovi campo di ricerca nel tentativo di individuare nuove terapie, efficaci anche sul Parkinson.

Bologna ricorda il 'Guazza'

Una mostra fotografica ricorda l'ex sindaco a 2 anni dalla morte

 © ANSA

L'intera vita di Giorgio Guazzaloca, al di là dell'etichetta del sindaco che strappò Bologna alla sinistra nel 1999, rivive in una mostra fotografica organizzata dal Comune e dalla Cineteca nell'atrio della Sala Borsa. Decine di immagini che raccontano un 'Guazza' inedito: dagli scatti di famiglia alla passione giovanile per il calcio, dall'amore per il suo mestiere di macellaio - mai rinnegato, anzi andava orgoglioso del soprannome - fino alle prime pagine che ne celebrarono l'impresa politica. Sullo sfondo, sempre Bologna, "la città per cui provava un amore simbiotico", come ha spiegato la figlia Grazia al taglio del nastro.
    L'esposizione, gratuita, resterà aperta fino all'11 gennaio.
    A inaugurarla c'era il sindaco Virginio Merola: "Al di là delle appartenenze, Guazzaloca aveva quel senso civico che ha sempre contraddistinto questa città", ha rimarcato il primo cittadino: "Giorgio è stato un ottimo sindaco e una storia di Bologna: spero che la mia città non disperda il suo insegnamento".

La starna italica tornerà nei campi

Estinta in natura, specie sarà reintrodotta in Valle del Mezzano
 


Recuperare e reintrodurre nelle campagne italiane la starna italica, oggi considerata formalmente estinta in natura ma fino al secolo scorso diffusa nei territori appenninici e di pianura della penisola e della Sicilia. È l'obiettivo del progetto europeo 'LIFE Perdix', finanziato dalla Comunità europea e presentato oggi a Ferrara. L'area di immissione prescelta per le starne è la Valle del Mezzano, nel Ferrarese, all'interno di un'area della rete Natura 2000: la Zona di Protezione Speciale 'Delta del Po'.
Il recupero della specie avverrà grazie a un programma di allevamento e reintroduzione basato sulla selezione delle linee genetiche delle popolazioni italiane storiche e utilizzando tecniche gestionali per garantire la sopravvivenza degli esemplari immessi in natura. Il progetto è guidato dall'Istituto superiore per la protezione ambientale (Ispra).

giovedì 28 novembre 2019

Mercatini ed elfi aprono il programma natalizio di Casalecchio di Reno

Da domani, venerdì 29 novembre, fino a domenica 1° dicembre

Dal Comune di Casalecchio di Reno 

 Le mille luci di Casa. Natale & dintorni a Casalecchio di Reno”, è il nome del calendario di appuntamenti per le festività natalizie che il Comune di Casalecchio di Reno, in collaborazione con le realtà associative e territoriali, organizza.
Mercatini natalizi, spettacoli e laboratori, festa degli Elfi, Albero e Presepe, Capodanno di Comunità, doppia Befanataoltre 20 eventi tra allegria e solidarietà.

Si comincerà domani, venerdì 29 novembre con i “Mercatini di Natale e solidarietà” che saranno in Piazza del Popolo, via Pascoli e via XX Settembre, dalle 9 alle 20, fino a domenica 1° dicembre (e poi ancora nei weekend 13-15 dicembre e 20-22 dicembre).
Ci si potrà immergere in una atmosfera davvero speciale di festa, con una parte dedicata alla vendita di articoli decorativi e di regali hand made. Non mancheranno gli stands enogastronomici con le specialità delle feste. L’organizzazione è a cura di Pro Loco Casalecchio di Reno.

Inoltre, sabato 30 novembre, alle 16.30, il Teatro comunale Laura Betti, proporrà in esclusiva regionale “Elfi al quinto piano”, presentazione con l’autrice dell’ultimo libro di Francesca Cavallo Elfi al quinto piano” per Feltrinelli Editore che narra di una festa di Natale universale e senza pregiudizi.
Francesca Cavallo è stata co-autrice del best seller per l’infanzia “Storie della buonanotte per bambine ribelli”, vive negli Stati Uniti e i suoi libri hanno venduto più di 4 milioni di copie nel mondo e sono stati tradotti in 48 lingue.
Ingresso libero e gratuito
Per tutto il periodo in via Marconi saranno accese le luminarie artistiche dedicate a Lucio Dalla, ora parte del Museum on stage di Unipol Arena…e una panchina veramente speciale realizzata dall’artista Carmine Susinni in occasione della Festa patronale di San Martino che si troverà  all’altezza di via Marconi 94 dal 7 dicembre al 6 gennaio, pronta per il selfie di Natale!
Susinni propone - in un gemellaggio ideale con Matera, capitale europea 2019 della Cultura che ospita la "panchina di Piazza dei Celestini", realizzata sempre dallo stesso autore - una nuova “panchina di Lucio”.

La senatrice Liliana Segre è cittadina onoraria di Sasso Marconi

La senatrice Liliana Segre   (nella foto) è da oggi cittadina onoraria di Sasso Marconi. Il Consiglio Comunale ieri sera le ha conferito infatti il titolo e ha chiesto alla Giunta comunale di invitare la senatrice a una seduta consiliare per ufficializzarne l'attribuzione.

L'ordine del giorno, proposto dalla maggioranza, posto al voto del consiglio motivava la richiesta con le precisazioni: “La senatrice Liliana Segre, sopravvissuta miracolosamente ai lager nazisti , rappresenta con la sua storia e il suo agire un simbolo e un esempio di rispetto e tolleranza dei valori civili e democratici. Alla luce di questi elementi e per la grande autorevolezza incarnata dalla sua storia umana e culturale, il Consiglio Comunale chiede l'attribuzione della cittadinanza onoraria”.

Il documento è stato approvato con il voto favorevole della maggioranza, di Mauro Muratori della Lega e l'astensione dei consiglieri della Lista Civica Dimmi. Ha motivato la scelta di astenersi il capogruppo Marco Mastacchi che, dopo aver riferito di essere molto vicino alla Segre poiché il padre ha vissuto durante il secondo conflitto mondiale una esperienza simile a quella della senatrice, ha spiegato che la sua lista civica, caratterizzata da adesioni di provenienza di ogni formazione politica, ha scelto di non partecipare a discussioni di carattere politico-ideologico al fine di non avviare contrasti interni, ma di partecipare solamente al dibattito di tipo amministrativo locale. La posizione è stata fortemente contrastata dal gruppo di maggioranza. La consigliera Martini ha invitato il gruppo Dimmi a valutare l'opportunità di cambiare opinione e dare un voto favorevole. Fortemente critico anche in vice sindaco Luciano Russo e il sindaco Roberto Parmeggiani si è chiesto come faccia un gruppo politico a non fare politica e a non partecipare al dibattito politico. Ha poi chiesto un ripensamento a Dimmi poiché l'indifferenza può dare adito a diverse e preoccupanti interpretazioni e aprire 'fessure politiche' in cui potrebbero incunearsi proprio i nemici della democrazia. Alla resa dei conti però tutto è andato come annunciato: il gruppo Dimmi si è astenuto e l'ordine del giorno è stato approvato dalla maggioranza e dalla Lega. Il leghista Mauro Muratori ha fatto poi seguire un comunicato in cui scrive: “ Il mio voto è stato favorevole perchè sono d'accordo sulla cittadinanza onoraria a persone che hanno meriti particolari. La cittadinanza onoraria alla signora Segre deve essere un segnale di rispetto e non di propaganda. Se così non fosse sarebbe il peggior insulto alla Shoa che non ha bandiera di sorta anche perchè si sa che in passato gli ebrei furono perseguitati in tutta Europa e non solo”.

Domani, venerdì 29 novembre, sciopero generale proclamato dall'Unione Sindacale di Base.


L'Azienda USL di Bologna informa:

Domani, venerdì 29 novembre, l’Organizzazione Sindacale, USB (Unione Sindacale di Base) ha proclamato uno sciopero generale dell’impiego pubblico e privato.
Per quanto riguarda l’Azienda Usl di Bologna, lo sciopero interessa gli operatori dell’area comparto (infermieri, operatori socio sanitari, tecnici sanitari, ostetriche, personale della riabilitazione e amministrativi).

L’Azienda USL di Bologna assicura i livelli minimi di attività previsti dall’accordo sindacale in caso di sciopero, in linea con le disposizioni normative di riferimento.

In particolare, oltre all’assistenza di base e alle urgenze, l’Azienda Usl di Bologna garantisce le seguenti attività:
-    Emergenza 118, Centrale Operativa 118, Pronto Soccorso, trasporti sanitari assistiti
-    Terapie Intensive, Rianimazione e attività di Emodinamica
-    Salute Mentale: urgenze nei servizi psichiatrici di diagnosi e cura, Trattamento Sanitario Obbligatorio, REMS, Cento di Salute Mentale
-    Dialisi: trattamenti di emodialisi in tutti i centri Dialisi Ausl
-    Ostetricia - Ginecologica e Assistenza Pediatrica: accettazione urgenze ostetrico-ginecologiche, sala travaglio parto, terapia intensiva neonatale, pronto soccorso pediatrico
-    Blocchi operatori – Endoscopie: garantite le prestazioni collegate all’attività di emergenza
-    Diagnostica per immagini: garantite le prestazioni collegate all’attività di emergenza e a percorsi terapeutici oncologici 
-    Riabilitazione Ospedaliera, Fisioterapia e Logopedia presso Ospedale Maggiore, Fisioterapia presso Corte Roncati e Ospedale Bellaria, Fisioterapia e Terapia Occupazionale presso Casa dei Risvegli
-    Day Service Ambulatoriale Area Oncologica: assicurati trattamenti chemioterapici
-    Laboratorio Unico Metropolitano, Anatomia Patologica, Servizio Trasfusionale, Casa del Donatore
-    ISNB (IRCSS), assicurata l’assistenza sanitaria di base in tutte le aree di degenza ordinaria, l’attività di urgenza dei laboratori di neuro fisiopatologia interventi di diagnostica neuro radiologica in urgenza
-    Punti prelievo Ospedalieri e Territoriali: esecuzione prelievi TAO, urgenze indifferibili (entro 24 ore), controlli terapie, percorsi nascita
-    Assistenza Domiciliare: esecuzione prelievi, TAO, urgenze indifferibili (entro 24 ore), controlli terapie. Attività terapeutiche ed urgenze non procrastinabili
-    Servizi Dipendenze Patologiche (SERT): garantita la continuità assistenziale nella distribuzione di metadone
-    Sanità Pubblica: garantiti gli interventi e le attività nei casi di urgenza nei servizi di Igiene Pubblica e degli alimenti, Tutela ambienti di lavoro, Veterinario, Funzione Clinico Assistenziale.


Tenta il furto da Mediaworld e finisce in manette.

Casalecchio di Reno. Georgiano arrestato dai Carabinieri

I Carabinieri di Borgo Panigale hanno arrestato un 20enne georgiano per aver tentato di allontanarsi dal negozio “MediaWorld” di “Shopville Gran Reno” , dopo aver rubato un notebook e uno smartphone. Accortosi del furto, un addetto alla sicurezza ha telefonato al 112. All’arrivo dei Carabinieri, il giovane, senza fissa dimora e con precedenti di polizia specifici, commessi anche in Toscana, è finito in manette per tentato furto aggravato. La refurtiva, del valore di 1.378 euro, è stata recuperata dai militari e restituita al legittimo proprietario. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 20enne è stato rinchiuso in camera di sicurezza in attesa di comparire in Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto.

Comando Provinciale Carabinieri Bologna

I giocatori della Virtus Pallacanestro Bologna in visita ai bambini dell’ISNB.

Domani, venerdì 29 novembre, alle 15, Giampaolo Ricci, Alessandro Pajola e David Cournooh volontari per un giorno di Bimbo Tu, per l’iniziativa Libri a rotelle


Ogni venerdì, i volontari di Bimbo Tu offrono ai piccoli pazienti ricoverati all’ISNB (Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna) i Libri a rotelle, una biblioteca mobile messa a disposizione di chiunque voglia prendere in prestito un libro o una rivista, anche se impossibilitato a lasciare la propria stanza.
Venerdì 29, Giampaolo Ricci, Alessandro Pajola e David Cournooh lasceranno la loro divisa in spogliatoio per indossare le magliette da volontario di Bimbo Tu. I cestisti della Virtus condurranno i Libri a rotelle per i corridoi dell’ISNB, raggiungendo anche i reparti dedicati agli adulti. Il giro si concluderà in area pediatrica dove i volontari per un giorno regaleranno ai piccoli ospiti un pomeriggio di spensieratezza.
A tutti i pazienti verranno regalati palloni e borse sportive della Virtus Pallacanestro.

L’area pediatrica dell’ISNB garantisce assistenza ospedaliera ai piccoli pazienti affetti da particolari patologie neurologiche, come epilessia dell’età evolutiva, malattie neuromuscolari, disturbi dello spettro autistico e disturbi dello sviluppo, malattie neurologiche rare, paralisi cerebrali infantili, tumori del sistema nervoso centrale.  Ne fanno parte 17 medici -  di cui 8 neuropsichiatri infantili e 1 neuropsicologo, 4 fisiatri, 1 ortopedico, 1 chirurgo pediatrico, 3 neurochirurghi - 13 infermieri, 3 operatori socio-sanitari, 1 tecnico di neuro fisiopatologia, 4 fisioterapisti. Ogni anno vengono effettuati oltre 700 ricoveri, 350 dei quali in Day Hospital.  Oltre 9.000, invece, le prestazioni ambulatoriali.

Droga: 15 arresti Polizia per traffico

Stupefacente da Belgio e Albania distribuito in Emilia Romagna e Toscana

Da ANSA

Gli uomini della della Squadra Mobile della questura di Bologna, dalla prime ore di questa mattina, stanno eseguendo 15 ordinanze di custodia cautelare - emesse dal Gip su richiesta del sostituto procuratore Roberto Ceroni della Dda bolognese - nei confronti degli aderenti ad una associazione a delinquere, costituita da cittadini albanesi e attiva sul mercato della cocaina. Gli indagati sono accusati di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacente. La droga, importata dal Belgio e Albania, veniva distribuita in Emilia-Romagna e Toscana. L'operazione della Polizia, ribattezzata 'Casper', vede coinvolti circa 150 agenti impegnati nell'esecuzione dei provvedimenti restrittivi e in numerose perquisizioni in varie città del Nord Italia. L'indagine ha permesso di ricostruire le rotte del narcotraffico dal Belgio e dall'Albania. Un traffico gestito da corrieri che trasportavano la sostanza stupefacente a bordo di autovetture modificate. Per comunicare tra loro, i protagonisti della vicenda, utilizzavano un linguaggio criptato che gli investigatori della Polizia sono riusciti a decifrare. Gli appuntamenti - è stato ricostruito - venivano fissati nel corso di incontri mentre poche e veloci erano le comunicazioni per telefono.

Le pietre che contrastano lo stress a Sasso Marconi

Il Comune di Sasso Marconi informa


Oggi, giovedì 28 novembre, alle 20.30, il Centro Diurno di Sasso Marconi, ospita seminari dedicati al benessere e ai rimedi naturali: .  

Una serata dedicata a pietre e cristalli, alla scoperta delle proprietà terapeutiche di questi doni della Natura.

E' consigliato indossare abiti comodi, portare una coperta o un tappetino da stendere a terra e il necessario per gli appunti.

L’assessore Alessia Lollini eletta nel Comitato direttivo dell'Assemblea nazionale di Avviso Pubblico

L'assessore Lollini
Il Comune di asalecchio di Reno informa: 
Si è svolta lo scorso 21 novembre, ad Arezzo, presso il Centro “Arezzo Fiere e Congressi”, l’assemblea nazionale di Avviso Pubblico, l’associazione nazionale che dal 1996 ha messo in rete più di 400 enti locali e Regioni impegnati in progetti di prevenzione e contrasto alle mafie e alla corruzione, di cui il Comune di Casalecchio di Reno è socio.
L’Assemblea di Avviso Pubblico è stata organizzata all'interno dell’Assemblea di ANCI nazionale.

Nominata nel nuovo Comitato direttivo anche l’assessore Alessia Lollini, avvocato specializzato in Diritto del lavoro, con delega alla Legalità e alla Trasparenza, che dichiara “Entrare a far parte del Comitato Direttivo di Avviso Pubblico significa impegnarsi concretamente nella promozione dei valori fondanti dell’associazione, nella realizzazione di progetti mirati al contrasto alla corruzione e alla diffusione delle buone pratiche amministrative, facendo sì che la rete sia sempre più allargata.
Essere nel Comitato Direttivo è per me, quindi, non solo motivo di grande gioia, ma anche fonte di rinnovata consapevolezza e responsabilità in relazione alla promozione della cultura della legalità, obiettivo che il Comune di Casalecchio di Reno dovrà continuare a perseguire con costanza e dedizione”.

Questi i risultati conseguiti negli ultimi tre anni da Avviso Pubblico:

·      440 Enti soci: + 20% in 3 anni;
·      7 Coordinamenti regionali e 20 provinciali;
·      8 pubblicazioni;
·      180 giornate formative e 53 enti coinvolti;
·      2.160 citazioni sui media, più di 2 al giorno;
·      Un nuovo sito;
·      3 Appelli e 2 campagne di raccolte fondi;
·      L’attivazione della pagina SOSTIENICI sul sito e l’attivazione del fondo “Buona Politica e Legalità”;
·      Una nuova sede in un bene sequestrato a Roma



A Sasso Marconi, Santa Messa per il 'lavoro'

Riceviamo



mercoledì 27 novembre 2019

Sasso: uno speciale francobollo dedicato a Marconi

Poste Italiane ha realizzato l'annullo su specifica richiesta...


In occasione della Giornata della Filatelia, su richiesta del Circolo Filatelico Guglielmo Marconi di Sasso Marconi, Poste Italiane ha approntato un servizio temporaneo con speciale annullo postale che si potrà ottenere oggi, giovedì 28 novembre, dalle 8 alle 12 nello spazio allestito presso l’Istituto Comprensivo ”Galileo Galilei” a Sasso Marconi.
Nei giorni successivi, coloro che volessero richiedere l’annullo possono inoltrare le commissioni filateliche a Poste Italiane S.p.A. / U.P. Porretta Terme/ Sportello filatelico via Stazione, 4 – 40046 Porretta Terme (BO) (tel. 0534-24078).
Il francobollo di Guglielmo Marconi



Potrebbe interessarti: http://www.bolognatoday.it/social/francobollo-guglielmo-marconi-sasso.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BolognaToday/163655073691021

Si accende l'albero di Natale a Bologna

Un abete di Douglas di 16 metri donato dal comune di Lizzano in Belvedere.



Il sindaco di Bologna Virginio Merola accenderà le luci del tradizionale albero di Natale in piazza Nettuno sabato 30 novembre alle 17.30. Lo annuncia una nota del Comune. Si tratta di un abete di Douglas di circa 16 metri e sarà addobbato con decorazioni di microluci led bianco caldo, avvolte attorno ai rami, e con sfere di colore rosso, oro e argento del diametro di circa 25 centimetri. La cima dell'albero sarà illuminata da una stella, sempre con microluci led bianco caldo effetto flash.
    L'albero è stato donato dalla frazione La Ca' del Comune di Lizzano in Belvedere, in collaborazione con l'Unione dei Comuni dell'Appennino bolognese, nell'ottica di un progetto di promozione turistica più ampia che guardi anche al territorio della montagna. Dal 27 novembre all'1 dicembre, inoltre, l'associazione Montagnamica, ente gestore della Strada dei Vini e dei Sapori Appennino Bolognese, allestirà in Piazza Maggiore un piccolo villaggio con stand di promozione turistica. (ANSA)    

Monzuno. Il ponte Cattani riaprirà a breve e la scuola materna di Rioveggio dopo Natale.

Il Ponte Cattani sarà sottoposto a breve a un intervento di manutenzione per renderlo fruibile in sicurezza in tempo di 'normalità'. Ne seguirà un secondo, più incisivo e finalizzato a renderlo utilizzabile anche in condizioni di eccezionalità, come quelle registrate nelle ultime settimane.
Lo ha precisato il sindaco di Monzuno, Bruno Pasquini, che spiega: “ Il fine è quello di poter garantire l'attraversamento della struttura con certezza e non doverla inibire al traffico ad ogni situazione anomala, con disagi per gli utenti e per la macchina comunale. Abbiamo già coinvolto la Protezione Civile e la Regione per i necessari finanziamenti. Non posso dare tempi certi per l'uno e l'altro intervento poiché le incognite del tempo non lo permettono. Ma i tempi saranno contenuti per la prima operazione e non lontani per l'altra”.

In merito a un altro 'dente che duole' per gli abitanti di Rioveggio, la chiusura per operazioni manutentive della scuola materna e il trasferimento 'tampone' dei piccoli scolari alla scuola elementare, il primo cittadino ha spiegato: “Siamo intervenuti nella scuola materna per una necessaria risistemazione e per completare la messa in sicurezza sismica dell'edificio, non ancora completata. Tutto fa ritenere verosimile che la riapertura della scuola materna possa avvenire subito dopo l'interruzione natalizia, il 7 o 8 gennaio e stiamo facendo tutto il possibile perché ciò avvenga ”.

A Cereglio si inaugura il “PresiNatale”, il primo albero di Natale fatto all’uncinetto

C’è voluto un anno di lavoro alle signore di Cereglio per realizzare un albero di Natale  di presine alto più di 5 metri. Domenica 1 dicembre l’inaugurazione

C'è chi condanna la tradizione dell'albero di Natale poiché richiede il sacrificio di un albero e c'è chi non lo vuole neppure 'finto' perchè fatto con materiale sintetico, in gran parte plastica, materiale che si vorrebbe al bando. 
Le signore di Cereglio hanno messo d'accordo tutti, lo hanno realizzato in cotone. Domenica prossima, 1° dicembre, alle 15, a  Cereglio si festeggia infatti il primo 'PresiNatale' con albero  in quadri di cotone all'uncinetto. 
La festa di presentazione del bel manufatto anticiperà il Natale con stand gastronomici che prepareranno borlenghi e crescentine fritte, e ancora vin brulè e dolci, musica, nell’atmosfera autenticamente natalizia del piccolo borgo tra gli Appennini bolognesi.
I negozi del paese saranno aperti e per chi vorrà fare degli acquisti ci saranno anche diversi espositori della zona. Alle 16 arriverà Babbo Natale che per almeno un’oretta riceverà le letterine dei bambini, mentre in una tavernetta al caldo i piccoli ospiti potranno truccarsi con Simona Truccabimbi. Il clou della giornata è però previsto alle 17, quando sarà inaugurato l’oggetto che dà il nome alla festa: il PresiNatale, cioè l’albero di Natale fatto all’uncinetto, di cui saranno accese le luci al tramonto.

L’albero è composto da circa 1450 presine ed è alto 5 metri. È' il risultato dello straordinario impegno di una quindicina di donne che dall’inizio di quest’anno si sono prima adoperate per realizzare individualmente le mattonelle, poi, nelle ultime settimane, hanno cucito insieme una grande coperta.

Fondamentale anche il contributo di alcuni uomini che nelle ultime settimane hanno realizzato la struttura in ferro dell’albero. Gli organizzatori della proloco di Cereglio spiegano: «Abbiamo voluto realizzare un albero diverso da tutti gli altri. Quando, a gennaio 2019, è nata l’idea, non pensavamo si creasse un entusiasmo del genere. Siamo riusciti a coinvolgere tante persone del paese e anche alcuni villeggianti. Durante lo scorso inverno una dozzina di capaci signore del paese hanno creato le presine individualmente sbizzarrendosi nei colori e nelle figure realizzate al centro del quadrato. Due sole le indicazioni da rispettare: l’utilizzo dello stesso verde per i bordi e le misure, 14x14».

Il lavoro più difficile però è quello che ha impegnato i volontari nelle ultime settimane: assemblare le mattonelle, tutte diverse, cucendole insieme fino a creare tre grandi coperte, unite successivamente insieme. «Quest’albero è il frutto del lavoro di tantissime mani, ringraziamo di cuore chi ha creduto in questo progetto e chi vi ha speso tempo ed energie».
Le instancabili dell'uncinetto


Il consigliere della Lega, Umberto La Morgia, dice la sua, dopo aver postato: “ Il 90% delle denunce di violenza delle donne è falso”

Secondo il consigliere della Lega a Casalecchio di Reno Umberto La Morgia, non solo le denunce sono false, ma intaserebbero anche 'Tribunali e Procure'

"Il 90% delle denunce di violenza di uomini su donne sono false e vengono archiviate intasando Procure e Tribunali. Ma questo non fa notizia". A scriverlo, in un post su Facebook è Umberto La Morgia, Consigliere comunale della Lega a Casalecchio di Reno, paese alle porte di Bologna. Il passaggio ha immediatamente causato le proteste del Pd: "Parole inaccettabili, una follia", secondo la segretaria cittadina dei dem, Alice Morotti.

La Morgia, che solo pochi giorni fa si era fatto immortalare in piazza Maggiore travestito da pinguino mangiasardine, ha scritto in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne.
"La violenza non ha sesso" e "se vogliamo veramente parlare di pari opportunità, vorrei far presente che esiste anche la violenza delle donne sugli uomini, purtroppo ancora poco riconosciuta, poco condannata e poco dibattuta". Violenza, prosegue il post, "non solo fisica, ma che si manifesta anche attraverso l'alienazione parentale (la distruzione del rapporto padre-figlio da parte della madre) e le migliaia di false denunce che le donne usano per avvantaggiarsi sull'uomo in sede di separazione civile, il quale spesso viene ridotto al lastrico". (ANSA)


Il post sisma del 2012 in un convegno

La Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio informa:

Domani, giovedì 28 novembre, alle 18 , nel Salone d'Onore di Palazzo Dall'Armi Marescalchi, sede della Soprintendenza, si terrà un convegno su ' Ricostruzione post sisma 2012: il punto sui cantieri del mibact. Lʼattività ispettiva e di direzione tecnica degli uffici periferici del MiBACT nei cantieri post sisma'.

Il convegno è aperto a tutti. Per gli Ingegneri è obbligatoria l'iscrizione su https://formazione.ordingbo.it/
 
La Chiesa di S. Felice Vescovo a San Felice sul Panaro (MO)
Il terremoto del 20 e 29 maggio 2012  investì le province di Modena, Ferrara, Reggio Emilia e Bologna colpendo 55 comuni e i 4 capoluoghi. In questi sette anni gli uffici periferici del MiBACT hanno concorso alla raccolta dei dati, alle procedure ricostruttive formali e agli sforzi dispiegati per ricostruire abitazioni, imprese, opere pubbliche e beni artistici e storici e artistici.
Il convegno vuole presentare al pubblico i risultati, in termini di tutela e miglioramento delle conoscenze storiche e tecniche, dell'attività di ispezione e direzione tecnica dei cantieri post sisma svolti da questi uffici.
In questa occasione si farà un consuntivo generale dell'attività degli uffici periferici del MiBACT che nella ricostruzione post sisma 2012 hanno attivato numerosi cantieri sia pubblici che privati e un consistente numero di cantieri condotti direttamente dal MiBACT.
Alla luce dei casi emblematici presentati nel convegno sarà possibile riflettere da un lato su alcuni cantieri direttamente seguiti dalla stazione appaltante Segretariato Regionale con i funzionari architetti della Soprintendenza coinvolti in qualità di professionisti tecnici, dall'altro sulle tematiche di livello trasversale che scaturiscono dall'attività di vigilanza sui cantieri pubblici allestiti per la ricostruzione post sisma.
Programma del Convegno
Introduce Cristina Ambrosini, Soprintendente della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara (SABAP-BO) che parlerà del ruolo del Segretariato Regionale nel coordinamento dei cantieri e degli appalti

Corrado Azzollini, Direttore del Segretariato regionale del MiBACT per lʼEmilia-Romagna, tratterrà di L'attività di valutazione progetti e gli orientamenti per la ricostruzione di questi anni

Quindi intervento di Keoma Ambrogio , Architetto SABAP-BO
Casi esemplificativi
Reggiolo (Reggio Emilia): il centro storico e la ricostruzione post-sisma, rapporti di cooperazione tra entiAlessandra Alvisi e Valentina Oliverio, Architetti SABAP-BO
Edifici religiosi nel ferrarese: le finiture interne tra puliture e riscoperteMaria Luisa Laddago, Architetto SABAP-BO
Chiesa di S. Francesco a Ferrara: Il restauro post sisma tra consolidamenti e scopertePaola Zigarella, Architetto SABAP-BO
Chiesa di S. Francesco a Mirandola (Modena): stato di fatto e prospettiveFrancesca Tomba, Architetto SABAP-BO
Chiesa di S. Bartolomeo a Finale Emilia (Modena): il processo di analisi preliminare al progetto di miglioramento sismicoEmanuela Storchi, Architetto SABAP-BO
 


Per info convegno e logistica: Katia Miele 0516451311 dalle 9 alle 13 okatia.miele@beniculturali.it