sabato 19 settembre 2015

Caro comune di Vergato, aggiornati e applica il 'baratto amministrativo'.


Loris Bonantini

Di Loris Bonantini

Ci sono novità legislative, come quella del ‘baratto amministrativo’,  che il comune di Vergato tarda a considerare o non vuoI prendere in esame. Peccato poiché è una opportunità utile per la comunità e per cittadini in difficoltà. La nuova disposizione di legge consente infatti a singoli residenti o a gruppi di ‘adottare’ un servizio come la cura di un’area pubblica o di un tratto, per esempio, di via in cambio della riduzione di tassa, come per esempio la Tasi.

Quale  presidente del Comitato Noi Voi Vergato chiedo quindi a maggioranza e opposizione vergatesi  di applicare il baratto amministrativo. L'articolo24 della legge numero 164 del 11 novembre 2014 recita: “I comuni possono definire con apposita delibera i criteri e le condizioni affinchè  progetti, presentati da singoli o associati che riqualificano l'arredo urbano o assumono la manutenzione di strade o di aree verdi, possano usufruire di riduzione o esenzioni di tributi”.

Tenuto conto della crisi di questi anni che ha provocato nelle famiglie difficoltà nel pagare le tasse e tenuto conto che ciò non andrebbe ad incidere sulle tasche degli altri cittadini che già pagano, ritengo doveroso che si approdi  a questo progetto. La tassazione vergatese nel prossimo triennio e' stata alquanto aumentata. Aumento IRPEF Tari rette scolastiche. Con questo baratto amministrativo si dà la possibilità  alle famiglie più bisognose di far quadrare il bilancio familiare. Il  progetto e' già stato definito,  approvato o proposto nei comuni limitrofi, perchè non farlo anche nel  comune di Vergato? La mia e' una proposta costruttiva e spero che la maggioranza la possa  e voglia recepirla.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

un buon baratto amministrativo: io trovo le strisce blu al parcheggio e poi verso un euro all'ora.

Anonimo ha detto...

http://notiziefabbriani.blogspot.it/2013/08/la-fuga-dei-comuni-dai-lavoratori.html

Anonimo ha detto...

vogliamo sapere della contabilizzazione dei 5000 euro destinati ai buoni lavoro

nel senso di come sono impiegati a 10 euro alla volta specificando il tipo di lavoro e la zona di interesse.

Anonimo ha detto...

Ottima iniziativa che venga recepita al piu' presto..

Anonimo ha detto...

Non ci vorrebbe tanto a renderia operativa.A Marzabotto e' gia' stata approvata..

Gaspare Ruggeri ha detto...

Segnalo che il 15 Settembre scorso è stata approvata in Consiglio Comunale la mozione presentata a suo tempo dal Movimento 5 Stelle di Marzabotto "Baratto Amministrativo"

"II Movimento 5 Stelle CHIEDE
a Sindaco e Giunta di impegnarsi per l'attuazione immediata dello strumento "Baratto
Amministrativo " , promuovendo e intraprendendo un ' azione politico- amministrativa reale e concreta atta ad' introdurre tale strumento di compensazione economica.
Impegna altresì Sindaco e Giunta affinché definiscano criteri di accesso e modalità di esecuzione delle prestazioni stabilendo anche i relativi sgravi sui tributi locali da riconoscere ai cittadini prestatori."

Adesso tocca all'Amministrazione attuare il Regolamento attuativo alla svelta; hanno detto che ci stanno già lavorando.

Mi auguro che in altri Comuni le forze politiche si adoperino per attuare questa misura.

Sempre nella stessa seduta del Consiglio è stata approvata la mozione, sempre del Movimento 5 Stelle Marzabotto, che introduce il "Registro delle Unioni Civili".

Anonimo ha detto...

Gasparri Ruggeri
forse a Marzabotto siete più fortunati
a Vergato la nuova amministrazione è in carica da circa un anno e mezzo
e tante mozioni sono state presentate dalle opposizioni .mai nessuna è stata approvata ,i nostri assessori hanno un filo legato al braccio che viene tirato su o no a secondo del volere sopranaturale (sopranaturale non a caso )del sindaco
vedi vendita quote Hera ....in questo caso quasi nessuno sapeva della serata
vedi Bilancio approvato in solitaria.(perchè le minoranze tutte sono uscite dall'aula) .....alla fine di luglio quando la maggior parte dei cittadini erano già in ferie.
e se per caso qui viene accettato il baratto ..io penso che lo useranno come mano d'opera a basso costo ..

Anonimo ha detto...

E' un provvedimento di buon senso non vedo perche' non debba essere preso in considerazione lo trovo veramente assurdo visto la situazione verde e viabilita' dell comunita' vergatese veramente una miopia politica degna di arroganti...

Massimo Gamberi ha detto...

Il cosiddetto 'baratto amministrativo', contenuto nello 'sblocca Italia', che prevederebbe che, in cambio di lavori comunemente denominati ‘socialmente utili’, alcuni cittadini o associazioni se non sono in grado di pagare alcune delle tasse comunali, vengano esentate o ridotte dal pagamento delle stesse [vedi legge n° 164 del 11/11/2014 comma 24: “ ...(omissis) su progetti presentati da cittadini singoli o associati, purché individuati in relazione del territorio che si vuole riqualificare. Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l'abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano...().. i comuni possono deliberare riduzioni o esenzioni di tributi inerenti al tipo di attività posta in essere... ecc.”], è da regolamentare perchè se si vuole uno strumento "utile" che venga applicato in maniera equiparata,democratica e meritocratica (visto le diverse tipologie di intervento possibili contenute nel testo di legge)vanno prima individuati i giusti criteri di accesso e i giusti equilibri, sia economici che tecnici, poi scritti nero su bianco da poter presentare congiunti a una mozione al Consiglio.
Altrimenti, oltre che se lasciato cosi come recita il testo potrebbero verificarsi situazioni ambigue, rimangono incertezze e alcuni dubbi,se questi lavori sono effettivamente 'socialmente utili', allora vuol dire che: il comune e i cittadini non stanno pagando questi servizi a qualcun altro, come gli operatori ecologici, i giardinieri o gli addetti comunali per le aree e il decoro urbano, o il consorzio di bonifica per quei territori extraurbani, oppure che questi servizi vengono pagati ma non funzionano, oppure che c'è bisogno di più lavoro perché gli enti e gli operatori non sono sufficienti a coprire il fabbisogno. Questo significa, o che stiamo pagando enti e operatori che non fanno il proprio lavoro, e quindi non si vede perché dovremmo continuare a pagarli, oppure che abbiamo bisogno di più lavoratori, e in questo caso perché non assumerli semplicemente, in modo che guadagnino uno stipendio col quale pagare le tasse, magari facendo ricorso ai famosi centri per l'impiego, che dovrebbero servire per incrociare i dati tra domanda e offerta, magari privilegiando coloro che, tra i disoccupati, a parità di qualifica, hanno una situazione generale più disagiata?
Invece, sappiamo che 'passare' solo un' imput a quest' amministrazione Vergatese come ad altre amministrazioni locali e limitarsi a incitarle ad applicarsi in merito, ponendo solo il verbo 'fate voi',credo che verrebbe applicato uno sgravio fiscale in cambio di 'lavori' per almeno una parte dei quali paghiamo già qualcun altro, che ciò avviene comunque a scapito di qualcuno, perché, uno sgravio per qualcuno è comunque un aggravio per qualcun altro, e nel caso si voglia affermare che c'è bisogno di ulteriore lavoro, prima vorremmo sapere a fronte di quali necessità(più decoro urbano, più verde pubblico, più manutenzione e/o pulizia degli argini dei fiumi ecc.), e per responsabilità di chi, e con delle cifre chiare, altrimenti potremmo facilmente trovarci in una situazione dove le 'assunzioni' sono una tassa occulta, e una moneta di scambio per le classi politiche più di quanto non possano esserlo già, a danno di tutti gli altri cittadini onesti e in difficoltà. Se Loris vuole fare il regolamento (non mi risulta ci siano dei progetti già fatti in merito) e poi assieme alla sua lista civica o comitato proporlo, ben venga, allora dopo potrà anche dire quello che ha detto in questo post, altrimenti non capisco cosa ci sia di 'costruttivo' nel dire agli altri di applicare un qualcosa, se non è ben chiaro cosa...(cosè protagonismo mediatico o nostalgia politica?). Massimo Gamberi Movimento 5 Stelle di Vergato

due sfere ha detto...

Adesso anche i 5 stelle cominciano ad aver paura di Bonantini (futuro sindaco di vergato), tutti i dubbi sollevati dal Gamberi trasudano la preoccupazione che le idee e le sollecitazioni di Bonantini colpiscano nel segno.

Massimo Gamberi ha detto...

I miei dubbi sono quelli che si dovrebbero porre 'tutte' le persone che intendono voler amministrare in un Paese, cosi facendo esclusivamente l' interesse dei Cittadini, compreso Loris se intendesse partecipare attivamente a qualche cosa di costruttivo ora o in futuro... Siccome in questo post di idee espresse non ne ho lette, solo delle sollecitazioni verso quella legge 'ideata' dal Governo attuale come il decreto denominato 'sblocca Italia' (che tra le varie 'porcate' permette anche, tramite un previo controllo nel rispetto di tutte le regole tecniche, ambientali, paesaggistiche, ecc. e che potrebbe diventare solo 'ipotetico' visto che grazie al 'silenzio assenso' degli organi competenti dopo 90 giorni si trasformerebbe il tutto in un 'permesso' a far trivellare qua e là a Laqualunque ciò che vuole e dove vuole), ecco è da qua che emergono tutte le mie trasudazioni, perchè 'questi' amministratori non è nel segno solitamente che colpiscono ma solo e quasi sempre nelle tasche dei cittadini onesti, quelli che pagano le tasse (sono tutte aumentate a Vergato), quei cittadini che pretendono che 'le cose' pagate vengano fatte, smettiamo allora di pagare il consorzio di Bonifica e facciamo un paio di assunzioni a tempo pieno per pulire gli argini o dove serve, vorremmo che le persone che lavorano per gli enti pubblici compreso i 'volontari' vengano scelte in modo equiparato, meritocratico, coerente e rispettoso della dignità umana, possibilmente rispecchiando la reale difficoltà economica e/o sociale e anche la condizione fisica, oltre al diritto che ognuno rappresenta e dovrebbe avere, cioè di essere pagato per quello che fa e non di esser 'sfruttato' e/o considerato una possibile merce di scambio.
Massimo Gamberi M5S Vergato

due sfere ha detto...

Gamberi non ti preoccupare che Bonantini sà benissimo come sollecitare le soluzioni dei problemi della gente di Vergato, sarà meglio che ti rassegni per la prossima legislatura quando il Loris sarà Sindaco.