sabato 6 febbraio 2010

La navetta Sasso Fontana è a rischio.

La navetta Sasso Fontana è a forte rischio soppressione. Ad orientare gli amministratori comunali ad alzare ‘il pollice verso’ è stato il numero limitato di sottoscrizioni di abbonamenti, solo 57 a fronte di un numero di almeno 200 ritenuti necessari per motivare la spesa per il pulmino quantificata in 65.000 euro l’anno. La navetta collega Fontana e il centro di Sasso Marconi con fermate capolinea bus, Municipio, ufficio postale, Cervetta, Coop, via Orologio e stazione ferroviaria. Il servizio è stato attivato circa un anno fa in via sperimentale per togliere dall’isolamento Fontana. Il numero contenuto degli utilizzatori ha però deluso le aspettative e ora l’amministrazione comunale è intenzionata a valutare proposte di trasporto alternative. E’ comunque stato deciso di prolungare la campagna abbonamenti per tutto il mese di febbraio. Se le sottoscrizioni avranno un buon incremento si potrebbe ritornare sulla decisione.

1 commento:

enrico ha detto...

Sarebbe, a mio avviso, interessante potenziare l'itinerario della navetta anche sulla destra orografica del Torrente Setta (località Battedizzo, Badolo, Pieve del Pino, Ancognano) tuttora sguarnito da mezzi pubblici.
Meno corse ma itinerario più lungo, aumenta notevolmente il bacino di utenza.