domenica 28 luglio 2013

Eugenio Salamone: "Partecipare alla fiaccolata in memoria di Borsellino è stata una grande emozione".




Il consigliere comunale Eugenio Salamone ci ha inviato le foto che testimoniano la sua partecipazione, venerdì 19 luglio, alla fiaccolata di Palermo organizzata per ricordare il sacrificio di Paolo Borsellino e un suo comunicato nel quale puntualizza con rammarico di non aver potuto partecipare in forma ufficiale a nome del comune di Sasso Marconi , che riportiamo:

 A seguito del diniego da parte della maggioranza ad andare a nome di tutto il Consiglio Comunale e del Comune alla fiaccolata in onore di Paolo Borsellino, tenuta a Palermo, ho voluto comunque recarmi sul posto a titolo personale e completamente a mie spese per onorare la memoria di un grande servitore dello stato e di tutti coloro che hanno pagato con la vita la loro lotta contro l'illegalità e la criminalità organizzata in questo paese.
Il fatto che ancora oggi la mafia non sia stata sconfitta e che si insinui, anche al Nord, in maniera sempre più subdola e mascherata, dovrebbe far comprendere  l'importanza insita nel celebrare queste ricorrenze.
Auspico quindi (avrò un incontro ufficiale col Sindaco per discutere di questo) che anche Sasso Marconi, come stanno già facendo molti altri Comuni, faccia sua questa commemorazione e vada ogni anno, magari anche in rappresentanza di tutta la provincia di Bologna, a questa importante ricorrenza.
Sono stato onoratissimo e non credo ancora di essermi meritato quello che è stato deciso dagli organizzatori, e cioè di fare da apripista alla manifestazione, stando in testa con un tricolore a migliaia e migliaia di persone che, in silenzio, con una semplice fiaccola, hanno onorato la memoria di un grande eroe della nostra nazione come Paolo Borsellino. È stata una delle cose più emozionanti che abbia mai fatto nella mia vita.



29 commenti:

Anonimo ha detto...

Però il Mazzetti a Sassenage mi pare che ci sia andato eccome.
Bravo Eugenio per questo bellissimo gesto!

Mach ha detto...

C'è chi è un Politico con la P maiuscola, e va a ricordare un grande servitore dello Stato, e chi invece preferisce farsi le pare mentali.
Grande Eugenio! :)

Anonimo ha detto...

Certo che speculare sui morti, sulle tragedie...
Salamone, lo sa che il comune di Sasso Marconi, e in primis il suo sindaco, sono da sempre attivi e attenti in merito le infiltrazioni mafiose e contro la criminalità organizzata?
Qualcuno, ovviamente, ironizzerà (poiché non sa fare altro e odia chi governa Sasso), ma almeno il Salamone inizi a volare più basso poiché, se fosse un bravo e attento consigliere comunale, saprebbe quali sforzi e quali impegni il comune in cui risiede ha preso in merito il contrasto alla criminalità mafiosa.

Anonimo ha detto...

Se Salomone ci è andato davvero a sue spese ha fatto bene. Basta con questi vitalizi! Bravo!!

Anonimo ha detto...

L'"anonimo" delle 21:41 è inclassificabile.
Comunque viste le cose ridicole e patetiche che scrive ogni qual volta ci mette la faccia, stavolta almeno ha fatto bene a non firmarsi.
"Speculare sui morti e sulle tragedie"?
Quindi quando avviene una commemorazione e istituzioni e personaggi vari decidono di partecipare, si verifica una speculazione sui morti e sulle tragedie.
O forse l'"anonimo", con quella bella frase, si riferiva al fatto che i suoi amichetti, da oltre 60 anni, speculano con comizi politici e propaganda varia sui morti e sulle tragedie della seconda guerra mondiale e della nostra guerra civile?
Tutti dovrebbero ormai sapere che io ho solo chiesto che una delegazione bipartisan si recasse in rappresentanza, per la città di Sasso Marconi a Palermo, per onorare la memoria di Paolo Borsellino.
E nonostante nel corso della discussione consiliare si fosse scartata ogni sorta di problematica "tecnica" (visto che il proponente si era reso disponibile ad andarci e pure ad andarci a sue spese), la sua maggioranza ha bocciato questa banale e semplicissima richiesta solo perchè proveniva dal mostro Salamone.
A quel punto, il mostro Salamone, nonostante il folle, stupido, insensato e preconcetto diniego della maggioranza, è voluto comunque andare sul posto a titolo personale e interamente a sue spese.
Questo detto, visto che avete pure il coraggio di marciarci ancora sopra, senza comprendere il grave errore che avete commesso, sia da un punto di vista politico che istituzionale, vorrà dire che riparleremo ancora di questa vicenda, in sede di Consiglio e non solo.
Cordialità
Eugenio Salamone

Anonimo ha detto...

Gent.le sig. Eugenio Salamone, nelle immagini che alleghi alla tua trasferta siciliana è palese con chi stavi sfilando: i giovani universitari e studenti di destra, probabilmente estrema. Anche se vuoi ricrearti una verginità politica, nonostante la tua giovane età, resti un destrorso.
Le tue risposte, stizzite e veramente aggressive, la dicono lunga sulla tua capacità dialettica e sulle tue buone intenzioni.
Se veramente fai le cose perchè ci credi, ovvero perchè consideri ciò che fai un valore aggiunto ed un bene per la comunità, inizia a rispettare chi non la pensa come te. E non mi riferisco al rispetto verso l'anonimo che ti critica, bensì verso coloro che governano il tuo comune e, prima ancora, verso coloro che ti hanno consentito (dal 1945 ad oggi) di mantenere, ed in alcuni casi ampliare, i tuoi diritti civili, politici e di espressione.
Consentimi, infine, di scriverti che se c'è qualcuno che ci marcia sopra e ci specula politicamente, quello sei tu. Ogni cosa che fai, come in una sorta di Truman show in minore, la rendi pubblica al mondo e ai tuoi concittadini. Forse ritieni di risultare simpatico e accattivante. Agli occhi dei più, lascia che te lo scriva in tutta sincerità, risulti patetico ed insincero.
Cordialmente.

Romano

Anonimo ha detto...

La prossima volta vorrà dire che andrò a ringraziare la maggioranza per aver bocciato una semplice e civile richiesta che avrebbe dimostrato che su certe questioni (come la lotta alla mafia) non c'è alcun tipo di divisione che tenga.

La realtà è che le divisioni le fate voi, mettendo i "buoni" da una parte, e i "cattivi" dall'altra.

Un saluto

Eugenio Salamone, il mostro.

Anonimo ha detto...

Salamone fa la vittima come Berlusconi.... Contento lui.

Anonimo ha detto...

Ma ci voleva molto a organizzare una delegazione? Che ci voleva? E invece un no a prescindere solo perché la proposta era di Salamone. Avete fatto fare una brutta figura a tutto il paese. Bravo Salamone ad esserci andato lo stesso!

Anonimo ha detto...

Ma se Salamone restava a Palermo. Magari il sindaco dell'Italia dei Valori, Leoluca Orlando, oppure il presidente della regione, Crocetta del PD, lo avrebbero accolto a braccia aperte. Non si trovano mica tutti i giorni dei ragazzi così bravi e volenterosi.

Anonimo ha detto...

Ma questi qui del pd di sasso non hanno proprio ritegno ma non l'hanno ancora capito che hanno fatto una figura penosa???
Proprio un brutto episodio grave e vergognoso. Dovreste mettere la testa sotto terra come gli struzzi e non tirarla più fuori. Siete R-I-D-I-C-O-L-I!!!!!
Paolo e Monica

Anonimo ha detto...

Se pensate che siano tutti del PD(meno L) i detrattori di Salamone e della sua banda di amichetti, vi sbagliate di grosso.
Destra (camuffata) e sinistra (annacquatissima) sono uguali a Sasso Marconi come a Roma.
C'è bisogno di un'alternativa vera e non di giovani-vecchi, sia di destra che di sinistra.

Anonimo ha detto...

Leoluca Orlando dell'IdV e Rosario Crocetta del PD hanno dato il PATROCINIO alla manifestazione.
Quindi, oltre a tutti gli stendardi e gli amministratori (di destra, di sinistra, di centro o di nulla) presenti da ogni parte d'Italia (dal Nord pochissimi), la manifestazione aveva il PATROCINIO della città di Palermo e della regione Sicilia.

Ripeto: abbiamo tutti perso una buona occassione per dimostrare che su certe tematiche (come la lotta alla mafia) non c'è alcun tipo di divisione o di pregiudiziale che tenga, ma soprattutto, visto l'onore che hanno deciso di affidarmi gli organizzatori, ha perso una bella occasione la nostra cara Sasso Marconi per sfilare in prima fila, facendo impallidire tutte le altre grandi metropoli.

Io comunque sono felice di esserci andato lo stesso (interamente a mie spese, esattamente come avrei fatto se il Consiglio avesse approvato la mia richiesta) perchè è stata davvero una grande emozione.
Ho avuto il piacere di stringere la mano a Salvatore Borsellino (fratello di Paolo) e di vedere dal vivo migliaia di persone (moltissimi i giovani) che in silenzio, con una semplice fiaccola, hanno onorato la memoria di un grande eroe del nostro paese come Paolo Borsellino e di tutti coloro che hanno sacrificato la propria vita per combattere la criminalità organizzata.

Un saluto cordiale,
il vostro odiatissimo

Eugenio Salamone

Anonimo ha detto...

Gent.le sig. Eugenio Salamone, mi sono documentato un pochino ed ho visto chi ha promosso l'iniziativa a cui hai partecipato a Palermo. Essa, come si può notare anche dalle immagini da te inviate al blog, era organizzata - come si può sentire nel video su youtube - dalle "diverse anime della destra": http://www.youtube.com/watch?v=ar9M4h7BlBI.
Quindi, deduco, tu desideri che il Comune di Sasso Marconi desse il benestare ad un'iniziativa smaccatamente di parte (politica). Volevi avere l'avvallo dell'Amministrazione Comunale per andare ad un corteo che, sebbene funzionasse anche per ricordare il martire Borsellino, era anche un raduno di ex missini e di vari altri soggetti di estrema destra.
Chi è, quindi, che non la racconta giusta? Sei tu, che ci vuoi far credere d'essere un civico, uno super partes, invece sei d'estrema destra. E non sono solo i tuoi commenti a tradire la tua persona politica, ma anche le tue azioni.
Sappi, però, che la gente non è stupida. I cittadini non dimenticano e s'informano e, alla fine, scoprono se uno gioca sporco o non la racconta giusta.
Poco cordialmente.

Romano

Anonimo ha detto...

La manifestazione in passato è stata organizzata dal Fuan che era il movimento giovanile a cui è stato iscritto Paolo Borsellino.
Ora da molti anni la manifestazione è una manifestazione a cui partecipano TUTTI.
Poi certo che ci sono persone di "destra" perchè erano quelli iscritti al Fuan con Borsellino!
ALLA RICORRENZA NON CI SONO BANDIERE DI NESSUN PARTITO!
E ALLA MANIFESTAZIONE PUò PARTECIPARE CHIUNQUE!
CHIUNQUE a parte la vostra città e qualche pirla che dileggia la manifestazione senza conoscerla e magari senza essere mai stato presente in nessuno di questi anni.

Oltre a tutti i sindaci presenti, gli enti che hanno dato il patrocinio sono stati:

Presidenza Assemblea Regionale Siciliana

Comune di Palermo

Presidenza del Consiglio Comunale di Palermo

Università degli Studi di Palermo

Consulta Provinciale degli Studenti di Palermo

Vorrei infine ricordare come ha già fatto Salomone qui sopra che LEOLUCA ORLANDO è DELL'IDV E CHE ROSARIO CROCETTA è DEL PD!!!

Una regione o una città non possono patrocinare manifestazioni politiche, quindi chi ha offeso la nostra manifestazione farebbe bene a sciaquarsi la bocca e a tacere!

Anonimo ha detto...

Che persone civili e democratiche... apostrofano chi critica dandogli del "pirla", invitano gli altri a "sciacquarsi la bocca", usano toni aggressivi e arroganti, ma alla fine sono costretti ad ammettere che la manifestazione nasce per espressa volontà delle varie anime della destra, in particolare quella sociale.
Insomma, in sostanza il Comune di Sasso Marconi ha fatto benissimo a non dare il proprio avvallo. Ci sono sicuramente altri modi e manifestazioni per dimostrare la propria sensibilità e solidarietà verso le vittime della mafia.
Spero che domani il signor Eugenio Salamone partecipi al corteo per la ricorrenza della strage fascista del 2 agosto 1980. Tra l'altro il corteo si terrà a Bologna, quindi molto comodo da raggiungere.
Sempre poco cordialmente contro incivili e maleducati.

Romano

Anonimo ha detto...

Sig. Romano, dalle sue parole si capisce molto bene perché a Sasso tutti i premi, culturali e non, tutte le iniziative culturali e non, vanno a favore di persone di sinistra: Sasso è un comune che riconosce solo la sinistra e se ne sbatte di tutti gli altri (e non sono neanche pochi) che pure pagano le tasse e non sono di sinistra. Quindi il Comune di Sasso è un ente che prende da tutti (e qui non ci sono pregiudiziali) per dare a quelli che pare ai suoi amministratori.
Detto questo, mi sembra curioso che ancora il maggior partito di sinistra si voglia chiamare DEMOCRATICO quando qualsiasi cosa viene da un’altra parte non la riconosce. Se un’iniziativa o un’opera è stata ideata da un tizio o da un organismo non di sinistra ma è una buona iniziativa, non si vede perché non la si debba appoggiare. Come mi pare sia avvenuto per la manifestazione di Palermo che ha avuto l’appoggio di noti esponenti della sinistra.
Ma evidentemente quelli sono più ‘democratici’ di questi, estremisti e dittatoriali, di Sasso.
Quindi perché no alla partecipazione alle celebrazioni per le vittime del 2 agosto, anche se, secondo la sua logica, chi non è di sinistra non ci dovrebbe andare.
Ma non tutti sono ‘democratici’ come lo siete voi e molti di centro destra ci saranno.
Emiliano

Anonimo ha detto...

Gent.le sig. Emiliano,
premesso che non m'importa nulla di come si definisca il PD o similari, non essendo io un elettore di quel coacervo di ex democristiani e uomini d'apparato, le chiedo la cortesia d'indicarmi quali personalità del mondo della cultura o dell'arte si potrebbero premiare. Si fa presto ad affermare, come ha scritto lei, che a Sasso i premi vengono assegnati solo a persone di sinistra (cosa per altro non vera). Indichi qualche personalità orientata a destra - lasci perdere Barbareschi o Albertazzi - degni d'essere premiati o anche solo menzionati.
Cordialmente.

Romano

Anonimo ha detto...

Vediamo di mettere davvero la parola fine a questa penosa polemica che voi e non io avete sollevato.

In Consiglio Comunale ho detto esattamente quello che ha scritto l'anonimo delle 19:11.

Il Sindaco (come il sottoscritto, prima di presentare l'ordine del giorno), preso atto che la manifestazione era PATROCINATA dalla città di Palermo e dalla Regione Sicilia, non ha trovato affatto disdicevole che la manifestazione fosse stata inizialmente organizzata da alcune sigle rispetto ad altre.
Tant'è vero che, pur non volendo autorizzare il sottoscritto o una delegazione a recarsi sul posto (e qui il grave errore, mosso solo da una pregiudiziale di carattere politico) ha voluto comunque inviare una lettera di vicinanza agli organizzatori della manifestazione.

Quindi caro "Romano", prima di dire a qualcuno che specula sui morti e sulle tragedie, che nasconde la verità, che è patetico e insincero e tutta un'altra serie di belle parole, veda di informarsi un pochino meglio.
C'è chi fa politica in assoluta buona fede e senza prendere un soldo, poi si potrà condividere o meno quello che dice e quello che fa, ma io non ho mai fatto venir meno il rispetto necessario a un normale confronto civile fra persone, voi si.

E con questo, la saluto.
Il vostro odiatissimo

Eugenio Salamone

Anonimo ha detto...

Gent.le (?) sig. Salamone,
penso che una persona come lei non meriti alcuna considerazione. Ho duellato fin troppo ma vedo che non è in grado d'andare oltre le solite frasi fatte e non aggiunge nulla alla discussione. Quindi mi congedo e spero di non rivederla mai in piazza col suo banchetto.
Una persona come lei, sebbene giovanissima, pensa e agisce come un vecchio missino. Non merita quindi alcuna apertura di credito politico, nè tanto meno l'attenzione fino ad oggi offertale.
Addio e a mai più.

Romano

Anonimo ha detto...

Direi che con le baggianate che dice, Romano si stia commentando da solo.
Salomone, le consiglio di lasciar perdere gente che non ragiona con la testa (che evidentemente non ha), ma con qualcosaltro.

Anonimo ha detto...

Se il signor Romano non conosce altri al di fuori della sinistra meritevoli di essere riconosciuti degni di un premio a Sasso, lasciamo perdere....
Resti pure nel suo mondo, nella nebbiolina rossa che che lo avvolge.
Emiliano

Anonimo ha detto...

Emiliano vedo che non ha raccolto la mia richiesta. A conferma che non è in grado di rispondermi. Ma, purtroppo, è risaputo che la destra (almeno in Italia) non ha mai espresso niente in termini culturali. A parte il Drive In.

Anonimo ha detto...

Signor Romano ma si rilegga tutti i commenti. Lei è stato offensivo e arrogante fin dall'inizio della discussione. Eugenio le ha risposto puntualmente è in maniera fin troppo garbata.
Sono stupefatta da tutta questa avversione nei confronti di un giovane bravo come lui. Ma almeno lo conosce? Sa cosa fa nella vita? Sa che non prende un soldo dalla politica? Sa che lavoro fa?
Non giudichi pensi solo a se stesso e impari a essere meno volgare.

Anonimo ha detto...

Gent.le Anonimo delle 14.31, è per caso la mamma del sig. Salamone? Mi sa di si. Al, un paio d'amici, m'hanno detto che supporta molto l'attività politica del figliolo. Mi fa piacere. Spero che lo instradi meglio, però, dato che il ragazzo sembra sbandare a destra ed ha qualche difficoltà nell'approfondire le questioni a cui s'approccia.
Cordialmente.

Romano

Anonimo ha detto...

Ribadisco quello che ho detto alle 14.01.
La lascio ad 'acculturarsi' nel suo brodo. Complimenti anche per la sua visione a 360°!
Emiliano

Anonimo ha detto...

Meno male che Romano ha solo messo il suo nome. Se avesse messo anche il cognome non potrebbe più girare in paese. Ma è uno del pd o è solo un vecchio?

Anonimo ha detto...

Mi spiace deludere il signor Romano ma io sono solo una conoscente e amica di Eugenio.
Comunque pare chiaro a tutti che quello che scrive sia fatto con malignità e con l'intenzione di provocare gli altri. Evidentemente non ha niente di meglio da fare che insultare e offendere le brave persone.
Complimenti!

Manuel Guido Garagnani ha detto...

Non ho mai letto così tante sciocchezze come quelle scritte qui sopra. Romano la smetta di fare polemica. Si vergogni.
Bravo Salamone sempre sul pezzo.