giovedì 1 giugno 2017

Fate arrivare il '52' fino a Pieve del Pino. Basta poco.

Sembra impossibile che non si sia pensato di allungare la corsa del 52 dal monumento a i Caduti di Sabbiuno a Pieve del Pino. Si tratta di poche centinaia di metri e ' fa rabbia' vedere l'autobus fermo nella piazzetta del monumento per tempi a volte lunghi in attesa dell'ora di ripartenza per Bologna e certamente tali da permettere agevolmente di raggiungere Pieve del Pino e fornire un servizio migliore anche ai residenti di questa parte della collina. La maggiore frequentazione del mezzo giustificherebbe per di più ancor meglio la spesa del servizio.

A sostenerlo è il consigliere comunale di Sasso Marconi, Ermanno Montanari ( nella foto), che ha presentato una dettagliata interrogazione alla Giunta comunale di Sasso Marconi perchè si affronti la tematica e si possa dare una risposta soddisfacente alle legittime attese dei residenti nell'area della storica Pieve. 

L'interrogazione: 
 

3 commenti:

Ermanno Montanari ha detto...

Vorrei ringraziare ufficialmente il Dott. Francesco Fabbriani per la cortese disponibilità nell'aver pubblicato all'interno delle pagine del Blog : Notizie dalle valli del Reno e del Setta , la mia interrogazione che in qualità di Consigliere Comunale per la lista civica Sasso Libera , ho inviato agli uffici Comunali .
Quella che Fabbriani sta facendo è informazione utilissima per tutti i Cittadini che sono soliti sfogliare le sue pagine e così essere messi al corrente di tutto ciò che succede in Paese e limitrofi .
Grazie davvero .
Ermanno Montanari
Lista Civica indipendente Sasso Libera

Anonimo ha detto...

Se basta poco perchè non fare arrivare il 52 fino alla Capra passando da Badolo ?
Non è forse diventata metropolitana la città di Bologna o continua a essere comunale ?

Ma il lato economico potrebbe essere in parte alleviato dal lato turistico portanto in quota lungo la Via degli Dei quei turisti che partendo da piazza Cavour arriverebbero a Badolo in autobus per poi proseguire a piedi verso monte Adone o tornare a Bologna per i Prati di Mugnano.

Suggerirei di tentare anche questa via turistica.

Anonimo ha detto...

allora perchè non mettere un bus sulle ganzole che vada da sasso marconi a pianoro così da evitare a coloro che vanno verso san lazzaro e che non sono automuniti di attraversare tutta bologna per un tragitto che si farebbe in mezzora?