venerdì 22 marzo 2013

Eugenio Salamone chiede che gli scrutatori siano i cassantegrati e che la scuola di vela trovi una nuova sede.


Eugenio Salamone

Il Consigliere Comunale Eugenio Salamone chiederà al Consiglio comunale di Sasso Marconi che  l’incarico di scrutatore ai seggi per le prossime verifiche elettorali sia affidato preferibilmente a persone in difficoltà a causa della crisi economica, quindi a licenziati, cassaintegrati o esodati. La cifra che remunera tale impegno può alleviare un po’ la loro situazione.

Salamone ha già presentato un ordine del giorno da sottoporre al giudizio dei suoi colleghi consiglieri nel quali si legge:

"In occasione di tutti i prossimi appuntamenti elettorali, la commissione preposta alla scelta degli scrutatori ai seggi, dovrà mettere in una posizione preferenziale, quei cittadini che hanno perso il  lavoro o che si trovano in difficoltà a causa della grave crisi economica che stiamo vivendo".

La richiesta, fatta proprio all’indomani delle elezioni, ci ha spinto a chiedere la ragione di quell’ ordine del giorno presentato adesso. ha chiarito:

“E’ ciò che mi hanno chiesto proprio in questi giorni alcuni studenti, impegnati ai seggi, i quali  hanno ritenuto assolutamente necessario e morale riservare quell’impegno a chi si trova in difficoltà. Ho condiviso le loro motivazioni”.

Salamone, in un secondo comunicato dal titolo ironico 'Scuola di vela o scuola di sub ?', ha inoltre chiesto che si trovi un'altra sistemazione alla progettata ‘scuola di vela’ gestita dall’Associazione ‘I Compagni di Ulisse’.  Il molo e i ricoveri della scuola, posizionati sulle sponde del laghetto della Porziola di San Lorenzo, sono già stati fortemente danneggiati dalla piena del fiume Reno per due volte in pochi mesi. Una sede alternativa è quindi più che necessaria.

19 commenti:

Manuel Guido Garagnani ha detto...

Sono sicuro che presto i nostri due cari amici anonimi D.N. e S.L. commenteranno...grande Euge !!

Anonimo ha detto...

houston (fabbriani e salamone) abbiamo un problema:

http://demetra.regione.emilia-romagna.it/al/monitor.php?vi=att&dl=9c454b7f-bc76-d9bb-262b-514c627fb018&dl_id=2&dl_t=html&dl_a=y&ev=0


VISTO L'ALTA RAPPRESENTANZA LOCALE A LIVELLO PARLAMENTARE (ONOREVOLI FABBRI BERNINI DEMARIA)URGE INTERROGAZIONE PARLAMENTARE VOLANTE.
AL LAVORO GRAZIE.

Anonimo ha detto...

Buona la proposta per i cassintegrati dopo aver letto la sottoindicata interrogazione (che si puo' copia incollare nella barra degli indirizzi) che paventa il raschiamento del barile per quel che riguarda l'erogazione del particolare sussidio

http://demetra.regione.emilia-romagna.it/al/monitor.php?vi=att&dl=e279a2b9-2b53-0454-54ea-514c2c6c304a&dl_id=2&dl_t=html&dl_a=y&ev=0

Ma a chi un lavoro non ce l'ha è destinato a morire sotto quell'aspetto.
Per loro mai un'occasione o un pensiero come i cristiani di fede fanno per gli ultimi.

Anonimo ha detto...

Aggiungo che tra gli scrutatori dovrebbero trovare priorità quelli iscritti nelle liste di disoccupazione e che per motivi a loro non imputabili sono col c..o a terra.

Anonimo ha detto...

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2013/03/mancano-i-soldi-per-gli-ammortizzatori-sociali-ecco-dove-prenderli.html

qui si trovano soldi freschi per i cassintegrati.

Possiamo aggiungere il milione di euro del parcheggio fronte stazione dei treni di vergato che giace in coma farmacologico, oltre agli oneri che anno su anno il Comune paga come concessione al Demanio per i canali di scolo delle acque piovane??

Anonimo ha detto...

Egregio Eugenio
Lo indichi lei un posto più idoneo per una scuola di vela a Sasso Marconi, ma si ricordi che per questa attività occorre un vasto specchio d'acqua in zona abbastanza ventilata.
Se non vi sono altre realtà idonee in zona, gli aspiranti velisti possono sempre andare in meno di un'ora al bacino di Suviana dove una scuola di vela esiste già.

Anonimo ha detto...

Davanti all'evidenza non si può che essere daccordo.
Ben venga l'assegnazioni ai cassaintegrati o esodati del ruolo di scrutatori, aggiungerei anche di assegnare loro attività correlate al decoro ed ai bisogni dei nostri cittadini, quali le pulizie dei prati dei marciapiedi delle strade dei parcheggi delle zone adibite a ritrovo dei bambini/ragazzi e fermiamoci altrimenti non ci stanno più "dietro".
Per la scuola di vela dicemmo (vedere "il fiume Reno fa i capricci" del 8 gennaio 1013) che sarebbe stato sufficiente interpellare l'ortolano a fianco della nascente struttura per sentirsi dire che tutti gli anni arriva la piena e porta via con se ciò che trova, vogliamo insistere? Vogliamo la scuola di vela ma ripensate il tutto e possibilmente cambiate progettista.
Non dite col senno di poi....non attacca.
Firmato i soliti liberi cittadini che in piazza si confrontano ed inorridiscono.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 21 44 e Sig. Salamone
Il posto va benissimo per mille ragioni, é il resto della struttura che va ripensato ed alloccato in zona sufficentemente alta per non essere allagata al primo innalzamento delle acque del Reno. Anche la strada di accesso non può essere rifatta ogni anno....chi pega.
Dai amici di Ulisse siete bravi e senz'altro troverete una soluzione soddisfacente.
Uno dei tanti sostenitori delle attività del tempo libero

Anonimo ha detto...

cercano figuranti per uomini e donne.
ma solo per persone conosciute.

Anonimo ha detto...

Mitico Salamone!
Daccordo su tutto!
Paolo

Anonimo ha detto...

http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/politica/2013/23-marzo-2013/sanita-allarme-errani-rischio-conti-regione-212311689097.shtml

vediamo quando questi "primi della classe" si svegliano e si uniscono alla lombardia nell'idea che il 75 per cento dell'irpef deve rimanere in emilia e che una siringa deve costare in tutta italia lo stesso prezzo.

Oppure ci faranno pagare le ex 500 lire a cavallo fiscale per ripianre i loro debiti che faranno con l ebanche per ripianare il buco di bilancio che si concretizzerà? Qualcuno ricorderà che con l'assessore Bissoni avevamo fatto questa fine?

Anonimo ha detto...

Ieri alla manifestazione di Roma il buon Salamone non era presente, immagino, poichè uscito dal PD L(ma gli conviene?). Però il suo modus operandi da berlusconiano si vede tutto nel suo fare politico. Gli consigliere di andare in piazza a Sasso Marconi e reclutare un pò di figuranti tra umarell e zdore. I soldi per questi figuranti glieli potrà fornire il PDL, tanto lo sanno tutti che la mossa di Salomone d'uscire dal partito, è solo strategia politica in vista dell'amministrative dell'anno prossimo.

GEGE ha detto...

Ci tengo a sottolineare che la critica non è riferita all'Associazione "I Compagni di Ulisse" (che dobbiamo solo ringraziare), ma all'amministrazione che poteva trovare un luogo più idoneo e sicuro per quel tipo di attività. O come ha suggerito qualcuno qui sopra, se proprio non c'erano alternative, si poteva almeno alzare il terreno o mettere del riporto senza far buttare via all'associazione tutti quei soldi. Se fossero stati soldi comunali, c'erano gli estremi per una denuncia alla corte dei conti.
Per quanto riguarda l'ultimo commento, che lancia frecciatine che non c'entrano nulla con l'articolo, nascondendosi dietro un comodo anonimato, vorrei solo dire che la mia uscita dal PdL è stata una scelta umana che ho ponderato a lungo, ma che dal punto di vista della strategia politica e dell'opportunità personale è stato un errore che ho voluto comunque fare. Mi "conveniva" (questo termine tanto in voga fra voi del PCI/PDS/PD) stare al calduccio sotto le insegne di partito, dopotutto ero appena stato eletto nel Coordinamento Provinciale, ma senza polemiche e per dedicarmi a tempo pieno a Sasso Marconi, ho voluto fare altro. Mi sono sempre dedicato alla mia realtà locale e continuerò a farlo con anche maggior impegno per mandare finalmente a casa un sistema di potere consociativo e clientelare che controlla tutto e tutti da oltre da 60 anni.
Conrdialmente
Eugenio Salamone

Anonimo ha detto...

All'anonimo delle 11.13, che così anonimo non è (Garagnani, questo è uno dei due, vuoi scommettere?), vorrei sapere perchè si scaglia tanto contro Eugenio e alle sue strategie politiche, che per fortuna ha, quando sarebbe meglio che si guardasse in casa propria...
p.s. non solo a Suviana, a un'ora da qua c'è anche una bellissima scuola di vela a Ravenna...

Anonimo ha detto...

ma chi viene eletto conosce per caso nome e cognome dei suoi elettori?

Anonimo ha detto...

sti qua del PDL (anche quelli sotto mentite spoglie) sono veramente avvilenti. Secondo me pure i commenti in cui vengono criticati se li scrivono da soli per poi accusare fantomatici elettori del PD.
Comprensibile che abbiamo bisogno di darsi un tono e farsi pubblicità (il famoso detto: "nel bene o nel male purchè se ne parli") però scrivete tutto e il contrario di tutti, prendersela con persone che non si sa neppure chi siano, o se esistano, è veramente inquietante. Ragazzi, datevi una calmata sennò chissà cosa direte e farete da qui alle prossime elezioni.

GEGE ha detto...

Intanto qualcosa la stiamo facendo e noto con piacere l'impossibilità, per qualcuno, di parlare del tema trattato.
Ho proposto un ordine del giorno che, da ora in avanti, potrebbe dare un piccolissimo aiuto a chi è disoccupato e ho criticato la gestione di questa amministrazione circa la scuola di vela dei laghetti di Porziola, non siete d'accordo?
Allora invece di parlare di aria fritta, parlate di questo.

Eugenio Salamone

Anonimo ha detto...

Ma quanto parlate, anzi ma quanto scrivete voi del PDL.
Mo mama, se siete 'pesi'! Credete, con questo vostro modo d'agire, di raccogliere consensi? Secondo me la gente è già stufa di questa (pseudo) novità che pensate di rappresentare. Meglio i grillini e il loro movimento simil-scientology, almeno fanno ridere. Voi manco quello siete buoni di fare.

Anonimo ha detto...

Euge sei mitico anche qui!
Non mollare sei bravissimo e sono con te!
Monica